giovedì, Maggio 13, 2021
Home > Lazio > Parentopoli in Campidoglio, Davide Bordoni (LEGA): Corte dei conti apre inchiesta

Parentopoli in Campidoglio, Davide Bordoni (LEGA): Corte dei conti apre inchiesta

centri commerciali

Parentopoli in Campidoglio, Davide Bordoni (LEGA): Corte dei conti apre inchiesta

Così in una nota il consigliere capitolino Davide Bordoni (Lega-Salvini Premier): “La procura della Corte dei Conti del Lazio ha aperto un fascicolo sulla parentopoli grillina. L’indagine e’ stata avviata a seguito di un esposto presentato dal consigliere della Lega Davide Bordoni. “Ho deciso di interessare la Magistratura contabile affinché si ristabilisca quella sensibilità istituzionale necessaria per vederci chiaro sull’ultima tornata di nomine in Campidoglio e poter decidere se confermare o rivedere le scelte effettuate dalla sindaca Raggi.

La città di Roma non e’ certamente ben amministrata e ogni giorno salta fuori una magagna compiuta da questa giunta; adesso si paventa un danno erariale per il Comune di Roma per delle nomine quantomeno inopportune se si considera che tra queste figura la compagna dell’Assessore al Bilancio, costretta poi a rapidissime dimissioni, per non parlare del tentativo di trapiantare parte dell’ex Giunta livornese tra consulenze e collaborazioni part-time e, quindi, forse non così necessarie.

Queste tra le più eclatanti ma, a questo punto vogliamo, vederci chiaro su tutte e 14 le ultime nomine effettuate. Non è che si vuole mascherare sotto mentite spoglie una riorganizzazione per la campagna elettorale? Il dubbio non può che sorgere in questo momento, di certo la Raggi prima di correre ai ripari non avrebbe mai dovuto avallare una deriva del genere.” – conclude Bordoni così la nota il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier Davide Bordoni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.