venerdì, Dicembre 3, 2021
Home > Abruzzo > Montesilvano, capitale adriatica vestina del gusto

Montesilvano, capitale adriatica vestina del gusto

montesilvano

Montesilvano, capitale adriatica vestina del gusto

MONTESILVANO – Affacciata sul Mare Adriatico, Montesilvano (PE) è un centro in fortissima espansione e riesce a unire turismo e metropoli a una radicata tradizione enogastronomica di altissima qualità.

La costa adriatica rappresenta per l’Abruzzo il naturale sbocco verso l’esterno, per aprirsi al commercio e all’interscambio. Allo stesso tempo, trova in uno dei suoi più floridi centri il perfetto rappresentante della tradizione enogastronomica locale.
Montesilvano, vicinissima al suo capoluogo Pescara, si dimostra sintesi perfetta tra turismo e tradizione vestina.

La costa su cui oggi sorge Montesilvano, infatti, anticamente è stata area d’influenza della popolazione italica dei Vestini. Di origine osco-umbra, i Vestini si stanziarono in Abruzzo insieme alle altre etnie italiche che abitarono la regione, occupando un’area che oggi comprende, oltre alla stessa Montesilvano, anche Pescara, Città Sant’Angelo e la più interna Penne.

Da piccolo pagus vestino, Montesilvano ha vissuto nel tempo una irrefrenabile espansione, soprattutto nell’ultimo secolo, capace di farle conquistare ufficialmente il titolo di città nel 1989, per opera dell’allora Presidente della Repubblica Francesco Cossiga.
Nonostante abbia subito notevoli danni nel corso della Seconda Guerra Mondiale, dal dopoguerra Montesilvano è stata protagonista di un importante (e in alcuni casi selvaggio) sviluppo urbano, che l’ha portata a divenire interprete di primo piano nell’ambito culturale, turistico e artigianale.

Città d’origine del famosissimo cantante e attore italo-americano Dean Martin, Montesilvano è stata protagonista anche al cinema, ritratta nel film del 1999 La guerra degli Antò, diretto da Riccardo Milani.
Grande fermento culturale, quindi, per Montesilvano che tuttavia dà il suo meglio quando si parla di prodotti tipici: nonostante sia una metropoli a tutti gli effetti, infatti, Montesilvano offre una vastissima scelta quando si parla di prodotti locali, genuini e veraci.

Esplorando la città adriatica, possiamo trovare più o meno tutti i prodotti tipici dell’area vestina, non solo a livello di distribuzione, naturalmente, ma anche di produzione.
I numerosi turisti che affollano ogni estate Montesilvano possono quindi scoprire e degustare la ricchissima tradizione enogastronomica locale, in molti casi rivolgendosi direttamente al produttore, senza passare da intermediari.

Qualche esempio? A Montesilvano è possibile trovare diversi produttori di vino; l’offerta spazia tra i principali vitigni abruzzesi, dal Montepulciano al Cerasuolo, dal Trebbiano al Pecorino ma tutti realizzati a km 0, con attenzione all’equilibrio tra tradizione locale e innovazione tecnologica.
Se invece i vostri gusti si rivolgono maggiormente verso il luppolo, scoprirete che Montesilvano offre anche interessanti birrifici artigianali.

Restando in tema di bevande, l’Abruzzo e l’area vestina in particolare offre anche una vastissima selezione di liquori. L’Aurum, d’altra parte, è nato nella vicinissima Pescara e l’altrettanto famosa Centerba trova la sua massima espressione proprio nella provincia pescarese, a Tocco da Casauria.
A Montesilvano è attiva la produzione di moltissimi liquori locali, tra i quali, oltre ai due citati, meritano di essere ricordati la Genziana e la Ratafia.

A livello di cucina, Montesilvano permette di gustare tutte le tipicità vestine, sempre di produzione locale.
A cominciare dalle carni, allevate, lavorate e servite in loco e nel rispetto della tradizione: nella città adriatica possiamo trovare i famosissimi arrosticini, di produzione locale, ma anche tutte le carni alla brace che possiamo desiderare.

Per accompagnare una carne a km 0, non possono mancare i contorni, anch’essi locali: a Montesilvano troviamo una florida produzione di funghi, peperoni, carciofi ripieni e tutti gli ortaggi della cucina tradizionale vestina.
Non mancano poi gli antipasti: salumi tipici, come la ventricina o le salsiccette e formaggi, come la giuncata o il cacio.

Un buon pasto non sarebbe completo senza un degno primo piatto e l’Abruzzo, e l’area vestina in particolare, vanta una ricchissima tradizione in merito, che troviamo pienamente rappresentata a Montesilvano.
In città troviamo, con produzione artigianale e tradizionale, le immancabili pallotte, naturalmente, ma anche i formati di pasta abruzzesi per eccellenza: chitarra, sagne, mugnaia e pecorara.

Tratto da Discovery Abruzzo Magazine