sabato, Ottobre 16, 2021
Home > Italia > Roma 2°Municipio: firmato storico protocollo d’intesa per la tutela dei minori

Roma 2°Municipio: firmato storico protocollo d’intesa per la tutela dei minori

roma

Roma 2°Municipio: firmato storico protocollo d’intesa per la tutela dei minori

E’ stato firmato mercoledì 5 maggio, presso la Sala di Presidenza del 2°Municipio di Roma, uno storico protocollo d’intesa tra il 2° Municipio, Presidente Francesca del Bello, e l’INPEF (Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare), Presidente Vincenza Palmieri.

Protocollo, questo, che tende a prevenire, contrastandolo, il fenomeno assai diffuso dei bambini allontanati dalle proprie famiglie. In Italia, sono circa 40mila i bambini collocati fuori famiglia e 420mila è il totale dei bambini affidati ai servizi sociali. Nel Lazio, secondo dati del 2016, risultano fuori famiglia 2.485 bambini.

Un protocollo d’intesa che nasce da un’idea innovativa a tutela sia dei minori che delle loro famiglie, per prevenire e contrastare il fenomeno dei bambini allontanati dal proprio contesto mediante l’adozione di misure di
sostegno alle fragilità familiari, e che ha come intento quello di aiutare a casa loro le famiglie ispirandosi proprio ad i valori della campagna # aiutiamoli a casa loro.

Un progetto sperimentale a costo zero per il comune e per di più rivoluzionario avendo l’ambizione di migliorare una cultura di attenzione in favore dei bambini e delle loro famiglie, mettendo in atto politiche e
azioni concrete di protezione, sostegno e aiuto. L’impegno è a titolo volontario e gratuito da parte di INPEF, e consentirà all’Ente Municipale di avvalersi di risorse e professionalità – nell’ambito della Pedagogia
Familiare® – per aiutare e sostenere le famiglie fragili a casa loro, affinché la povertà e la mancanza di conoscenze e strumenti non sia causa di disgregazione familiare.

D’altronde, il fenomeno dei bambini allontanati dai genitori comporta inevitabili ombre, oltre a costi che hanno un peso per la collettività.
Tutto ciò lo fa diventare storico l’intervento, per la prima volta, che si basa non sull’allontanamento del minore, ma sul miglioramento dei rapporti all’interno del nucleo familiare, evitando traumi sia alla famiglia, sia
al minore, e che spesso permangono in maniera indelebile.

Il Presidente del 2° municipio, Francesca Del Bello, ricorda l’importanza della tutela dei minori: “Un municipio a misura dell’infanzia è un municipio a misura di tutti. Investire energie, spazi e professionalità nelle politiche per l’infanzia è un investimento doppio sul presente e sul futuro, sui cittadini e sulla città di domani, perché pensare ai bambini è pensare a tutte le tipologie di famiglie. Con questo Protocollo accogliamo un punto di vista innovativo che ci permette di aiutare chi è più in difficoltà o chi vive
situazioni conflittuali al fine di prevenire il fenomeno dei bambini allontanati dai genitori. Attiviamo così uno strumento di welfare territoriale che ci consente di sostenere i genitori e i più piccoli affinché si eviti il più possibile la disgregazione familiare e i drammi che ne conseguono”.

La Prof.ssa Vincenza Palmieri ha tenuto a ricordare che: “Il grave fenomeno dei bambini allontanati dalle famiglie in modo autoritativo e qualche volta come esecuzione non può che avere un solving politico, laddove per politico non si intenda partitico. Questa, infatti, è una questione umanitaria e non può che raccogliere intelligenze, sensibilità e culture. ‘Aiutare le famiglie a casa loro’ – sfondo della Pedagogia Familiare® in Italia – mira a prevedere interventi con Approccio Familiare Multidisciplinare Coordinato,
affinché le difficoltà non siano più interpretate come colpe e quindi punite, ma siano gestite come bisogni da accogliere e risolvere. In Famiglia”.

E’ doveroso ricordare che la Prof.ssa Vincenza Palmieri ha fondato L’INPEF e la presiede, costituendo da anni una realtà autorevole, a livello nazionale ed internazionale, nel campo dei Diritti Umani dell’infanzia e dell’adolescenza, attivando tra l’altro percorsi pedagogico-familiari.
Rappresenta così un bacino di professionalità, esperienze e competenze, scientifiche e metodologiche, in grado di fornire strumenti e conoscenze utili a prevenire gli allontanamenti e a sostenere le famiglie più
fragili.

Il Protocollo #AIUTIAMOLIACASALORO diventa quindi una grande opportunità di cambiamento e di supporto per sviluppare delle attività innovative nell’ambito del diritto di ogni bambino a crescere nella
propria Famiglia. A suggellare questo storico protocollo hanno presenziato intervenendo:

  • Ernesto Carpintieri Presidente A.E.R.E.C (Accademia Europea per le Relazioni Economiche e Culturali)
  • Pierluigi Bonici – Presidente ANPEF (Associazione Nazionale Pedagogisti Familiari)
  • Emanuele Gisci – Vicepresidente e Assessore alle Politiche Educative e Scolastiche Municipio Roma 2
  • Carla Fermariello – Assessore alle Politiche Sociali, Diritti e Pari Opportunità Municipio Roma 2

Parte così, dal 2° Municipio di Roma, un importante e storico protocollo, che certamente potrà essere replicato in tanti altri municipi, sia a Roma che fuori. Tutelare i minori significa tutelare il futuro.


Ettore Lembo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net