giovedì, Dicembre 2, 2021
Home > Marche > Fano, pesarese aggredito dal branco: aveva lo smalto sulle unghie

Fano, pesarese aggredito dal branco: aveva lo smalto sulle unghie

movida violenta

Fano, pesarese aggredito dal branco: aveva lo smalto sulle unghie

FANO – Aggredito dal branco perché aveva lo smalto sulle unghie. E’ accaduto a Fano. Prima lo scherno per il ciuffo bianco dei capelli, poi un gruppo di giovani – erano circa una quindicina – ha cercato di dare fuoco alle dita del ragazzo, che aveva le unghie dipinte con smalto nero. Questo quanto denunciato da un 18enne pesarese, vittima di una brutale aggressione sabato sera alla Rocca Malatestiana di Fano. Un amico del ragazzo ha cercato di intervenire ma, per tutta risposta, è stato picchiato.

Stando al racconto del 18enne, nessuno sarebbe intervenuto per prestare aiuto, fatta eccezione per un conoscente, che avrebbe allertato i soccorsi.

“Il branco dei picchiatori – ha raccontato il ragazzo – , cinque quelli più violenti, è fuggito subito ma prima ci ha rubato il marsupio con le chiavi di casa e i cellulari. Io, a parte il livido al collo provocato quando mi hanno strappato la collana, non ho ricevuto pugni. Invece al mio amico hanno fratturato il naso e un braccio”.

“C’è bisogno del Ddl Zan – commenta il sindaco di Pesaro Matteo Ricci – anche per contrastare e punire fatti come quello di ieri a Fano. Il sistema si scaglia proprio su chi disattende quegli stretti schemi stereotipati legati a ruoli e aspettative di genere. Alcuni uomini sono considerati colpevoli di un distanziamento dalla figura maschia e virile dell’uomo patriarcale, e vivendo in una cultura estremamente binaria, ciò che non è maschile diventa femminile. E tutto ciò che è femminile, in un mondo maschilista è considerato inferiore”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net