venerdì, Settembre 17, 2021
Home > Lazio > Niente soldi per pagare le quarantene, Arenare: “Beffa per i lavoratori”

Niente soldi per pagare le quarantene, Arenare: “Beffa per i lavoratori”

niente soldi

Niente soldi per pagare le quarantene, Arenare: “Beffa per i lavoratori”


Con una circolare di agosto il Presidente dell’INPS ha annunciato che, retroattivamente ed a partire dal 1 gennaio 2021, l’ente previdenziale non pagherà le quarantene covid precauzionali per i lavoratori pubblici e privati; con la conseguenza che in migliaia subiranno una decurtazione in busta paga.
A denunciarlo è Valerio Arenare, segretario nazionale del Sinlai: “È una beffa enorme per i lavoratori italiani, considerato che fino al 6 agosto le norme equiparavano la quarantena precauzionale alla malattia, quindi regolarmente pagata dall’Inps, mentre ora, per giunta retroattivamente, sarà considerata un’assenza non retribuita. La quarantena per chi è stato contagiato o è entrato in contatto con un positivo, infatti, è un obbligo e non una scelta per i lavoratore, il quale,  ancora una volta, dovrà pagare a proprie spese l’incompetenza di un governo che ha omesso di finanziare una misura importantissima”.

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione scrive senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è la Associazione culturale “La Nuova Italia” che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net