sabato, Settembre 18, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Il terzo indizio” del 27 agosto alle 21.25 su Rete 4: i processi sui principali casi di cronaca degli ultimi anni

Anticipazioni per “Il terzo indizio” del 27 agosto alle 21.25 su Rete 4: i processi sui principali casi di cronaca degli ultimi anni

il terzo indizio

Anticipazioni per “Il terzo indizio” del 27 agosto alle 21.25 su Rete 4: i processi sui principali casi di cronaca degli ultimi anni

Il terzo indizio: Terza puntata - Rosanna D'Aniello Video | Mediaset  Infinity

Venerdì 27 agosto in prima serata su Retequattro va in onda la riproposizione de “Il terzo indizio“, il programma targato di approfondimento targato Videonews e condotto da Barbara De Rossi che ricostruisce con il linguaggio delle docufiction i principali casi di cronaca degli ultimi anni.

La conduttrice – apprezzata interprete di teatro, cinema e fiction – ha il compito di introdurre e commentare i filmati che riproducono le vicende ed i processi di storie che hanno diviso l’opinione pubblica del Paese.

Alla base del racconto, massima attenzione agli atti giudiziari che, interpretati da attori professionisti, fungono da traccia delle docufiction. In ogni puntata, accurate ricostruzioni e interviste ai protagonisti permettono di ripercorrere e rivivere i contesti nei quali nascono quegli episodi di “nera” che hanno fortemente turbato la coscienza collettiva.

Il terzo indizio è un programma televisivo italianospin-off della trasmissione Quarto grado, in onda in prima serata, dal 17 maggio 2016 al 5 giugno 2018 su Rete 4, con la conduzione di Alessandra Viero nel 2016 e di Barbara De Rossi a partire dallo stesso anno. il programma era prodotto da Videonews, curato da Siria Magri e con la voce narrante fuoricampo di Francesco Cataldo.

Il programma, spin-off della trasmissione di Rete 4 Quarto grado, tratta di casi di cronaca nera risolti ed irrisolti del passato e del presente, attraverso docu-fiction ed interviste esclusive. Nell’estate 2017 sono andate in onda repliche delle puntate delle prime due edizioni.

Barbara De Rossi (Roma9 agosto 1960) è un’attrice e conduttrice televisiva italiana.

Nata da madre tedesca[1] a Roma, ma cresciuta a Rimini fino all’età di 18 anni. Nel 1976 vince il concorso di bellezza Miss Teenager in cui presidente della giuria era il regista Alberto Lattuada, che, dopo averle fatto l’anno successivo un provino (incluso insieme a quello di altre esordienti in Fanciulle in fiore, un servizio da lui realizzato per il rotocalco televisivo della Rete 2 della Rai, Odeon. Tutto quanto fa spettacolo), la fa debuttare al cinema come figlia di Marcello Mastroianni in Così come sei (1978) e di Virna Lisi in La cicala (1980). Dal 1978 al 1982 è stata anche interprete di molti fotoromanzi pubblicati dalla casa editrice Lancio.[2]

Nel 1982 ottiene molta popolarità interpretando lo sceneggiato televisivo di Franco Rossi Storia d’amore e d’amicizia, in cui recitò accanto a Claudio AmendolaFerruccio AmendolaMassimo Bonetti ed Elena Fabrizi. Nel 1983 torna al cinema con due pellicole: il film in costume di Giacomo Battiato I paladini: storia d’armi e d’amori, che la vede protagonista al fianco dell’esordiente Ronn Moss e la commedia Son contento diretta da Maurizio Ponzi in cui affianca Francesco Nuti.

Ma la consacrazione definitiva le arriva l’anno seguente con il ruolo della giovane marchesa eroinomane Titti Pecci Scialoia nella prima miniserie della saga televisiva La piovra diretta da Damiano Damiani, in cui recita accanto a Michele Placido e Angelo Infanti, che la lancia a livello internazionale. Il successo prosegue nel 1985 con altre due importanti miniserie televisive Quo vadis? di Franco Rossi, ambientata nell’Antica Roma, in cui interpreta la schiava Eunice ed Io e il duce di Alberto Negrin in cui interpreta la parte di Claretta Petacci.

Nello stesso anno è protagonista al cinema del film di Carlo Lizzani Mamma Ebe, presentato in concorso alla Mostra del cinema di Venezia di quell’anno.

Nel 1986 è invece tra i protagonisti, assieme a Brad Davis, del film per la televisione Il cugino americano di Giacomo Battiato di cui viene distribuita all’estero una riduzione cinematografica.

Nel 1987 è protagonista al cinema del film thriller Caramelle da uno sconosciuto di Franco Ferrini e di Vado a riprendermi il gatto di Giuliano Biagetti in cui interpreta in entrambi i casi una prostituta.

Nel 1988 lavora ancora per il cinema, recitando nell’horror Nosferatu a Venezia per la regia di Augusto Caminito in cui affiancò Klaus Kinski, mentre nel 1989 lavora in due film francesi: L’orchestre rouge di Jacques Rouffio e Giorni felici a Clichy di Claude Chabrol; in Italia nello stesso anno prende parte al film TV Due madri ed in seguito partecipa alle due stagioni della miniserie televisiva Pronto soccorso trasmesse nel 1990 e nel 1992, dirette da Francesco Massaro.

Nel 1989 è la protagonista del film TV Uomo contro uomo di Sergio Sollima, in cui interpreta una professoressa delle medie che lotta contro la ndrangheta.

Nel 1993 è protagonista della miniserie La scalata e nel 1994 è al fianco di Johnny Dorelli nel film TV Sì, ti voglio bene. Nel 1994 torna al cinema recitando nella commedia Maniaci sentimentali, esordio alla regia di Simona Izzo..

Nel 1997 ha ancora il ruolo della protagonista nella fiction RaiIn fondo al cuore. Nell’autunno 2000 è protagonista di altre due miniserie TV di Rai 1Senso di colpa e Inviati speciali. Nel 2002 lavora per Alberto Manni nella fiction di Rai 2 Cinecittà e nel 2003 esce al cinema il film commedia Il pranzo della domenica diretto da Carlo Vanzina.

Dopo la miniserie TV del 2004 Amiche con la regia di Paolo Poeti e due stagioni della fiction La stagione dei delitti di Claudio Bonivento, Vanzina la dirige a fianco di Massimo Boldi nelle cinque stagioni della miniserie Un ciclone in famiglia in onda su Canale 5.

Partecipa all’edizione 2010 del varietà-talent di Rai 1 Ballando con le stelle condotto da Milly Carlucci, arrivando con il partner Simone Di Pasquale terza classificata. Nel 2012 prende parte, in veste di opinionista, ad alcune puntate del reality show di Rai 2 L’isola dei famosi ed in primavera è una dei protagonisti della fiction di Canale 5 Le tre rose di Eva in cui interpreta il ruolo di Eva Taviani e del film TV L’una e l’altra trasmesso sempre su Canale 5, mentre nell’autunno seguente è protagonista del film TV di Rai 1 La vita che corre, incentrato sulle morti sulla strada.

Sempre nell’autunno del 2012 prende anche parte come concorrente alla seconda edizione del talent show di Rai 1 Tale e quale show condotto da Carlo Conti. Il 3 maggio 2013 debutta nella conduzione di Amore criminale; il programma va in onda in prima serata su Rai 3 per sei settimane con buoni ascolti, mentre nel mese di giugno va in onda su Canale 5 la miniserie Pupetta – Il coraggio e la passione che la vede protagonista assieme a Manuela ArcuriEva Grimaldi e Ben Gazzara.

Nell’autunno successivo esce nei cinema il film Universitari – Molto più che amici diretto da Federico Moccia in cui la De Rossi interpreta la madre di una delle protagoniste. Nell’autunno del 2015, oltre a condurre un nuovo ciclo di Amore criminale è anche tra i protagonisti della quarta stagione della fiction di Canale 5 L’onore e il rispetto, accanto a Gabriel Garko e Laura Torrisi.

Nella primavera 2016 conduce un nuovo ciclo di puntate di Amore criminale ed entra nel cast della fiction Il bello delle donne… alcuni anni dopo trasmessa su Canale 5.

Non riconfermata alla guida di Amore criminale (in cui viene sostituita da Asia Argento), la De Rossi nell’autunno 2016 passa a Rete 4 conducendo l’analogo Il terzo indizio.

Dall’8 maggio diventa mentore nella seconda edizione di Selfie – Le cose cambiano, varietà di Canale 5.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net