martedì, Ottobre 19, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per il Grande Teatro di Peppino in TV del 1° ottobre alle 15.40 su Rai 5: “Un ragazzo di campagna”

Anticipazioni per il Grande Teatro di Peppino in TV del 1° ottobre alle 15.40 su Rai 5: “Un ragazzo di campagna”

un ragazzo di campagna

Anticipazioni per il Grande Teatro di Peppino De Filippo in TV del 1° ottobre alle 15.40 su Rai 5: “Un ragazzo di campagna”

Un ragazzo di campagna (1959) - YouTube

Per l’omaggio al teatro di Peppino de Filippo, attore, comico e commediografo italiano, e celebre spalla di Totò, Rai Cultura propone la commedia “Un ragazzo di campagna” in onda venerdì 1° ottobre alle 15.40 su Rai 5.

Un ragazzo di campagna originariamente rappresentato con il titolo Tutti uniti canteremo è una commedia in due atti del 1931, scritta da Peppino De Filippo. La versione proposta oggi è andata in onda sulla RAI nel 1959 con la regia dello stesso Peppino e di Fernanda Turvani e la interpretazione di Peppino e Luigi De Filippo e di Lidia Martora, Miriam Pisani e Alba Cardilli.

Trama

Peppino De Filippo ritorna in campagna a mietere risate semplici e genuine, se non “biologiche”, tra scarpe grosse e cervello fino. Come spesso succede ai suoi personaggi, Giorgio Paternò non ha un quattrino, campa alle spalle del fratellastro Pasqualino e si è fatto venire un’idea per cambiar vita. Basta solo che Pasqualino sposi Lucia, figlia del benestante don Gennaro, che a sua volta darà a Giorgio una bella somma di denaro per aver ben coltivato l’unione tra i due ragazzi. Ma, si sa, all’amor non si comanda, Lucia non ne vuol sapere di Pasqualino e il Giorgio del nostro amatissimo Peppino, purtroppo per lui resta senza il becco d’un quattrino.

Peppino De Filippo, a volte chiamato anche solo Peppino, all’anagrafe Giuseppe De Filippo (Napoli24 agosto 1903 – Roma26 gennaio 1980), è stato un commediografoattore e comico italiano. È stato uno dei più importanti e apprezzati attori comici italiani, sia in ruoli di protagonista che di coprotagonista. Grande popolarità ebbe la sua presenza accanto a Totò in molti film di successo degli anni cinquanta e sessanta.