sabato, Dicembre 4, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film cult stasera in TV: “Agente 007 – La spia che mi amava” sabato 13 novembre 2021

Il film cult stasera in TV: “Agente 007 – La spia che mi amava” sabato 13 novembre 2021

007 la spia che mi amava

Il film cult stasera in TV: “Agente 007 – La spia che mi amava” sabato 13 novembre 2021 alle 21:25 su Rete 4  

La spia che mi amava.jpg

La spia che mi amava (The Spy Who Loved Me) è un film del 1977 diretto da Lewis Gilbert con Roger Moore, Barbara Bach, Curd Jürgenss e Caroline Munro.

Si tratta del decimo film della saga di James Bond, La première del film avvenne all’Odeon Theatre il 7 luglio 1977.

La prima televisiva nel Regno Unito fu domenica 28 marzo 1982 sul canale ITV, seguita da 22 milioni 90 000 spettatori, quinto ascolto televisivo di sempre.

Due sommergibili nucleari, uno sovietico ed uno britannico, scompaiono nel nulla. 007, dopo essere sfuggito ad un attacco di una squadra del KGB, uccidendo il capo degli agenti, viene incaricato da M di trovare il responsabile di queste scomparse.

Mosca il generale Anatol Gogol, capo del KGB, incarica la bellissima maggiore Anya Amasova nome in codice “Tripla X”, il suo migliore agente, di fare lo stesso. I due agenti si incontrano al Cairo dove è in vendita un microfilm che contiene i piani per un sistema avanzato di localizzazione dei sommergibili: dapprima rivali, decidono di unire le loro forze e viaggiano per l’Egitto assieme alla ricerca del microfilm, rubato dal feroce killer dai denti d’acciaio Squalo per conto del folle magnate scienziato Karl Stromberg.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 220px-Lotus_Esprit_%28The_Spy_Who_Loved_Me%29_left-front_National_Motor_Museum%2C_Beaulieu.jpg

La speciale Lotus Esprit subacquea usata da Bond

Durante il viaggio in treno per la Sardegna, dove si trova la base di Stromberg, Bond salva Anya dall’attacco di Squalo e la loro rivalità si tramuta in affetto. I due agenti visitano la base di Stromberg e apprendono della sua nuova misteriosa petroliera Liparus. Squalo e altri uomini al servizio di Stromberg si mettono all’inseguimento di Anya e Bond, che tuttavia riescono a fuggire grazie alle abilità di guida di quest’ultimo e alla nuova auto fornitagli da Q, una Lotus Esprit dotata di meccanismi di autodifesa che si trasforma, all’occorrenza, in un sommergibile. Più tardi Anya scopre che James Bond è il responsabile dell’uccisione del suo fidanzato in Austria (all’inizio del film) e giura che una volta che la loro missione fosse conclusa lo ucciderà.

Bond e Anya a bordo di un sottomarino americano esaminano la base subacquea di Stromberg Atlantis scoprendo che il sistema di localizzazione rubato è in attività. Ad un tratto fa la sua comparsa la petroliera Liparus che cattura il sottomarino. Stromberg mette in atto il suo piano: il lancio simultaneo di missili nucleari dai due sottomarini britannico e sovietico catturati per distruggere Mosca e New York. Ciò avrebbe innescato una guerra nucleare globale consentendo a Stromberg di fondare successivamente una nuova civiltà sott’acqua. Subito dopo parte per Atlantis con Anya. Bond riesce a liberarsi insieme agli altri sommergibilisti prigionieri e, con il loro aiuto, prende il comando della Liparus e riprogramma i sottomarini affinché si distruggano a vicenda, risparmiando Mosca e New York. Dopodiché Bond e gli altri uomini riescono a sfuggire all’affondamento della Liparus a bordo del sottomarino americano.

Poco dopo al sottomarino viene ordinato di distruggere la base Atlantis, ma James Bond intende prima salvare Anya. Arrivato a bordo affronta e uccide Stromberg, incontrando però nuovamente Squalo; grazie a un tranello Bond fa cadere quest’ultimo in una vasca con dentro un grande squalo tigre. Il killer riesce però ad uccidere l’animale ed a fuggire. Bond libera Anya ed entrambi fuggono in una capsula di salvataggio nel momento stesso in cui la base viene affondata.

Anya ricorda a Bond la sua promessa di ucciderlo e gli punta la pistola, poi però ammette di averlo perdonato e i due si abbracciano. Una nave della Marina inglese recupera la capsula e, con grande costernazione dei superiori britannici e sovietici, i due agenti vengono sorpresi in un abbraccio intimo.

Regia di Lewis Gilbert

Con Roger Moore, Barbara Bach, Curd Jürgenss e Caroline Munro:  

Fonte: WIKIPEDIA