giovedì, Gennaio 27, 2022
Home > Marche > Popolazione delle Marche: le previsioni per il 2030 nei principali comuni della regione

Popolazione delle Marche: le previsioni per il 2030 nei principali comuni della regione

Popolazione delle Marche: le previsioni per il 2030 nei principali comuni della regione

Ancona – Di recente l’Istat ha pubblicato le previsioni demografiche per l’Italia relative i prossimi anni. Le previsioni hanno l’obiettivo di tracciare il probabile futuro di una popolazione in termini di dimensione totale e di componenti strutturali. Questo genere di studi è utile per valutare le tendenze dell’invecchiamento della popolazione. Ma non solo. Gli usi possibili delle previsioni sono infatti molteplici e variano dal campo della programmazione sanitaria a quella previdenziale, dallo studio del fabbisogno urbanistico a quello energetico-ambientale, dall’organizzazione delle strutture scolastiche alla rete dei trasporti.

Abbiamo estrapolato quelle disponibili per i comuni delle Marche. Riguardano i capoluoghi di provincia e altri comuni maggiori. Nella tabella che segue sono esposte le previsioni per il 2030 e la popolazione attuale :

ComunePopolazione 1° gennaio 2021Popolazione prevista 1°gennaio 2030
Ancona99.10897.133
Pesaro96.23897.583
Fano60.10559.628
San Benedetto del Tronto47.48547.161
Ascoli Piceno46.76043.100
Senigallia44.18343.420
Civitanova Marche41.98942.230
Macerata40.76239.108
Jesi39.30238.850
Fermo36.38635.443
Osimo34.72134.732
Fabriano29.88227.800
Regione Marche1.501.4061.462.968
Dati Istat

Secondo le previsioni, tra quelli nella tabella, solo Pesaro e Civitanova Marche avrebbero per quella data un numero maggiore di abitanti. Anzi Pesaro si aggiudicherebbe il primato demografico nella regione sorpassando Ancona, anche se solo per poche decine di abitanti. Naturalmente sono solo previsioni. A proposito della metodologia l’Istat precisa che le previsioni comunali derivano le ipotesi evolutive riguardo alla fecondità, alla sopravvivenza e alla migratorietà dalle previsioni regionali Istat (base 2020). Poiché le ipotesi demografiche fondamentali delle previsioni comunali derivano da quelle regionali, sviluppate in base a un approccio probabilistico, anche le previsioni comunali sono da considerarsi probabilistiche.

Non ci sono dubbi invece sul calo demografico che interessa tutto il Paese compreso la regione Marche, al pari di quasi tutte le altre.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione scrive senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è la Associazione culturale “La Nuova Italia” che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.