martedì, Gennaio 25, 2022
Home > Anticipazioni TV > Il film horror stasera in TV: “It – Capitolo 2” giovedì 9 dicembre 2021

Il film horror stasera in TV: “It – Capitolo 2” giovedì 9 dicembre 2021

film it

Il film horror stasera in TV: “It – Capitolo 2” giovedì 9 dicembre 2021 alle 21.20 su Italia 1

It - Capitolo due.png

It – Capitolo due (It: Chapter Two), è un film del 2019 diretto da Andrés Muschietti ed interpretato da Bill SkarsgårdJames McAvoy e Jessica Chastain.

La pellicola, adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Stephen King, è il sequel del film del 2017 It.

Derry2016. Alla fiera della città, Adrian Mellon, dopo essere stato pestato e buttato giù da un ponte da un gruppo di delinquenti per la sua omosessualità, viene brutalmente ucciso da un mostruoso clown davanti agli occhi del fidanzato, mentre un mare di palloncini rossi riempie il canale. Mike Hanlon, l’unico componente del Club dei Perdenti ad essere rimasto a Derry, venuto a conoscenza del fatto, capisce che Pennywise si è risvegliato e incomincia a chiamare i suoi vecchi amici, i quali sono cresciuti lontani dalla città dimenticando gli eventi dell’estate del 1989.

Bill è diventato un celebre scrittore dell’orrore, sebbene i suoi finali siano considerati terribili da tutti, e lavora alla sceneggiatura di un film con sua moglie Audra nel ruolo di protagonista; Richie è diventato uno stand-up comedian; Eddie è un assicuratore e si è sposato con una donna ipocondriaca e iperprotettiva tale e quale a sua madre; Ben è notevolmente dimagrito e si è affermato come un architetto di caratura mondiale; Stan è un agiato uomo d’affari in procinto di andare in vacanza con la moglie e Beverly è diventata una nota stilista e si è sposata con Tom Rogan, un uomo impulsivo e violento come suo padre. Alla chiamata di Mike, i Perdenti rimangono scioccati, ma, nonostante l’agitazione e lo spavento, decidono di fare la cosa giusta e ritornare a Derry. L’unico a desistere è Stan, che si suicida tagliandosi i polsi nella vasca da bagno, incapace di riaffrontare vecchi ricordi e paure sopite. Beverly invece viene aggredita dal marito che, sospettando un tradimento, non vuole lasciarla andare, ma la donna non si fa sopraffare e riesce a scappare.

I Perdenti si riuniscono e cenano in un ristorante cinese di Derry, recuperando pian piano le memorie e il tempo perduti, mentre Mike spiega loro che, quando si sono allontanati dalla città, la metaforica cicatrice che It ha lasciato su di loro ha fatto sì che i loro ricordi rimanessero intrappolati in quello stesso luogo. Quando il Club si domanda cosa sia successo a Stan, che non si è presentato all’incontro, nei loro biscotti della fortuna trovano delle parole che formano la frase “Immagino che Stanley non ce l’abbia fatta”. I restanti biscotti si aprono rivelando mostriciattoli e deformità che attaccano il gruppo, ma che si rivelano una semplice illusione di It. Dopo aver chiesto conferma alla moglie di Stan riguardo alla morte del loro vecchio compagno di disavventure, i Perdenti si ricordano finalmente di Pennywise, perciò tutti, a eccezione di Mike e Bill, non volendo rivivere ancora i traumatici episodi capitati loro da ragazzi, sono determinati ad andarsene il prima possibile. Sicuro di aver spaventato i Perdenti, Pennywise continua con i suoi omicidi, divorando una bambina sotto le gradinate di un campo da baseball.

Nel frattempo Henry Bowers, arrestato 27 anni prima per l’assassinio del padre, evade dal manicomio grazie a It, nei panni del cadavere di Patrick Hockstetter, per concludere il suo lavoro: uccidere i Perdenti.

Mike, cercando di convincere Bill a restare, gli mostra un vaso trafugato a una tribù di nativi americani e gli somministra segretamente una sostanza psicotropa, permettendogli di vedere ciò che Mike stesso ha già visto durante la sua visita presso la tribù: i nativi avevano già combattuto It, sconfiggendolo grazie al rituale di Chud, ma riuscirono solo ad obbligarlo ad andare in letargo ogni 27 anni. La visione rivela inoltre le origini cosmiche della creatura mutaforma e la sua vera essenza, i Pozzi Neri, tre sfere di luce fluttuanti capaci di rendere catatonici e portare alla follia e alla morte. I Pozzi Neri sono stati visti da una sola persona del Club, Beverly, che a causa di quell’esperienza ha dovuto sopportare per anni visioni e sogni della sua morte e di quella di tutti i Perdenti. Queste visioni rendono chiaro che se non sconfiggeranno It in questo ciclo di risveglio, non riusciranno a sopravvivere per molto tempo e finiranno i loro giorni come Stan. I Perdenti, pur controvoglia, rimangono e Mike dà istruzioni su come compiere il rito per mezzo del quale la tribù cercò di fermare It.

Il Rituale di Chüd consiste nel ritrovare i propri ricordi d’infanzia cercando dei pezzi del loro passato per poi bruciarli nel vaso. Per conto di Stanley, i Perdenti trovano la sua cuffia anti-ragni che usavano nel loro rifugio sotterraneo nei Barren; Bev recupera nella sua vecchia casa la poesia di Ben, venendo attaccata da It sotto la copertura di una vecchia signora; Bill riprende prima la sua bici da un antiquario e poi la barchetta di carta appartenuta a Georgie; Ben, facendosi tornare in mente un orribile incontro con It trasformato in Beverly, capisce che l’oggetto che gli serve è la pagina dell’annuario che firmò solo la ragazza e che aveva con sé da quando ha lasciato Derry; Richie, ricordando di come fu preso in giro da Connor, il cugino di Henry, e fu attaccato da It nei panni della statua di Paul Bunyan, si riappropria di un gettone della sala giochi che era solito frequentare per poi venire attaccato nuovamente da Pennywise nel parco, che lo minaccia di rivelare agli altri il suo “piccolo e sporco” segreto riguardo alla sua omosessualità; Eddie, ripensando a come It gli fece vedere sua madre attaccata dal lebbroso, prende il suo inalatore in farmacia e viene attaccato di nuovo dall’entità con le medesime sembianze, contrattaccando la creatura e riuscendo quasi a strozzarla prima di essere ricoperto di vomito nero e messo in fuga; Mike, tormentato dall’incendio in cui perirono i suoi genitori, torna in possesso della pietra che Beverly lanciò a Henry quando si unì al Club.

Poco dopo, Henry Bowers si intrufola nella camera di Eddie e lo infilza alla guancia con il coltello per ucciderlo, ma Eddie si toglie l’arma dalla faccia e infilza Bowers al petto, costringendolo alla fuga. Con il fallimento, Henry tenta quindi di assassinare Mike, mettendolo alle strette, ma il pazzo viene definitivamente fermato da Richie, che gli pianta un tomahawk in testa.

Bill, una volta recuperata la barchetta di Georgie, incontra Dean, un bambino che ora abita nella sua vecchia casa, e, dopo aver scoperto che è perseguitato da Pennywise, cerca disperatamente di salvarlo dal clown presso la fiera cittadina, ma fallisce ed assiste con angoscia, impotente, alla sua morte. Colmo di rabbia, Bill si dirige alla casa abbandonata di Neibolt Street per distruggere l’entità da solo. Gli altri Perdenti lo raggiungono e, dopo essere stati attaccati dalla testa ragniforme di Stanley, (provocazione da parte di It) ed essere giunti nel punto più profondo delle fogne (dove cadde il meteorite da cui proveniva It), incominciano il rito bruciando i vecchi oggetti, simbolo della loro ormai passata giovinezza. Il rituale si compie, ma non riescono a concluderlo come previsto da Mike. It rivela che quest’ultimo ha omesso una parte del rito: anche se questo è un modo per distruggerlo, gli antichi non ci riuscirono dato che lui era troppo forte e vennero tutti uccisi. Dopodiché la creatura rivela la sua vera forma: i Pozzi Neri, che usano l’aspetto di un gigantesco Pennywise con le zampe di ragno come scudo.

Inizialmente il mostro li attacca usando le loro paure: Bill affronta la colpevolezza di aver lasciato morire Georgie nella cantina della casa della sua infanzia, vincendola; Beverly si ritrova in un bagno tormentata da bulli come Henry e maniaci come suo padre e sta per essere affogata nel sangue fuoriuscito da sotto la porta; Ben viene trascinato nel rifugio che aveva costruito nei Barren da ragazzo e quando anche lui sta per essere inghiottito dalla terra riesce poi a liberare sia se stesso sia Bev, ricordandole che era lui l’autore della poesia; Richie ed Eddie fronteggiano invece i vecchi trucchi di Pennywise con le porte, ma ne escono indenni. Tuttavia, Richie viene reso catatonico dai Pozzi Neri ed Eddie lo libera colpendo It, che rimane infilzato nel meteorite. Eddie canta vittoria troppo presto e viene trafitto mortalmente dal mostro. I Perdenti si nascondono ed Eddie, con le ultime forze, rivela di aver quasi ucciso It alla farmacia, strozzandolo. Mike allora si ricorda della regola della natura che gli rivelarono i nativi: ogni essere vivente deve sottostare alle leggi della sua forma. I Perdenti cercano quindi di uccidere It optando per renderlo emotivamente piccolo insultandolo e sminuendolo, in una sorta di battaglia tra la volontà del gruppo e quella della creatura. A nulla serve il tentativo di It di imporre la sua dominanza presentandosi come la Divoratrice di Mondi e, diventato ormai piccolo e debole, il mostro viene ucciso dai Perdenti, che gli strappano il cuore dal petto e lo spappolano tra le mani. Sia la grotta sia la casa abbandonata collassano e per fuggire il gruppo è costretto a lasciare sotto le macerie il cadavere di Eddie nonostante la disperata opposizione di Richie.

Ricordando il sacrificio di Eddie, i rimanenti Perdenti decidono di vivere le loro vite al massimo per onorarlo. Mentre finalmente lasciano la città, Mike si prepara ad andare in Florida, Bev e Ben capiscono di amarsi e vanno a vivere insieme, Bill torna alla stesura del suo film e Richie, accettando il suo amore segreto per Eddie, ripassa le loro iniziali che aveva inciso da ragazzo sul ponte di Derry. Il film si conclude con un’ultima chiamata di Mike a Bill, in cui lo informa che tutti loro hanno ricevuto una lettera da Stan, nella quale dichiara apertamente che il suo suicidio non è dovuto alla vigliaccheria, ma al suo desiderio di non essere un peso per la coesione del gruppo nel loro tentativo di sconfiggere It.

Infine tutti i Perdenti capiscono che in fondo essere quello che sono non è tanto male, anzi: visto che sono state proprio le personalissime caratteristiche di ognuno a unirli, si fanno una specie di promessa che Perdenti, loro, lo saranno per sempre.

Regia di Andy Muschietti

Con: Bill SkarsgårdJames McAvoy e Jessica Chastain

Fonte: WIKIPEDIA