giovedì, Maggio 26, 2022
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per Agorà del 23 febbraio alle 8 su Rai 3: la crisi in Ucraina e il caro energia

Anticipazioni per Agorà del 23 febbraio alle 8 su Rai 3: la crisi in Ucraina e il caro energia

Agorà

Anticipazioni per Agorà del 23 febbraio alle 8 su Rai 3: la crisi in Ucraina e il caro energia

(none)

Su Rai3 con Luisella Costamagna e Senio Bonini anche la fine della pandemia e il cammino del governo Draghi

Soffiano venti di guerra fra Russia ed Ucraina mentre il governo Draghi, ad un anno dal suo avvio, si confronta con il caro energia, la tenuta della maggioranza e le incognite del post pandemia.

Di questo ed altro si occuperà la puntata di oggi mercoledì 23 febbraio di “Agorà”, in onda dalle 8.00 alle 9.45 su Rai3.

Ospiti di Luisella Costamagna saranno: Stefano Candiani, Lega; Gaetano Quagliariello, Coraggio Italia; Andrea Margelletti, presidente Centro Studi Internazionale; Sebastiano Barisoni, vicedirettore Radio 24; Stefania Salmaso, epidemiologa; Mariolina Sattanino, giornalista; Benedetto Della Vedova, Più Europa; Antonio Misiani, Pd; Mario Tozzi, geologo e divulgatore scientifico; Sarina Biraghi, La Verità; Gianni Barbacetto, Il Fatto Quotidiano.

A seguire “Agorà Extra” approfondirà le notizie che arrivano dall’ Ucraina: come stanno vivendo questi momenti i nostri connazionali che risiedono in quel paese? E la comunità ucraina in Italia? Si parlerà, inoltre, dei cambiamenti e delle difficoltà del mondo del lavoro nel post pandemia. Dalle 9.45 alle 10.30 ospiti di Senio Bonini saranno.
Benedetto Della Vedova, sottosegretario Esteri; Mariolina Sattanino, giornalista; Linda Laura Sabbadini, editorialista La Repubblica e La Stampa; Paolo Bombardieri, segretario generale Uil; Stefano Antoniolli, chef ristorante a Kiev; Viktoria Shkaraban, Associazione culturale italo ucraina; Attilio Malliani consulente sindaco di Odessa.

Agorà è un programma televisivo italiano di approfondimento politico e sul territorio, in onda su Rai 3 dal 27 settembre 2010, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 10.

Voluto dal direttore Antonio Di Bella e confermato dal reintegrato Paolo RuffiniAgorà ha esordito il 27 settembre 2010 prendendo il posto del programma Cominciamo bene, che era trasmesso dal 1999. Il programma avrebbe dovuto inizialmente intitolarsi A onor del vero, ma fu cambiato poco dopo con il titolo attuale (secondo quanto dichiarato da Andrea Vianello, primo conduttore della trasmissione, fu ispirato da una locandina del film Agora di Alejandro Amenábar)[1]. La prima edizione va in onda dalle 9 alle 11 (il lunedì dalle 9 alle 10), mentre le successive anticipano di un’ora la collocazione nel palinsesto di Rai 3, andando in onda dalle 8 alle 10, orario che mantiene tuttora.

La trasmissione ha l’obiettivo di raccontare l’Italia attraverso la lente della politica, combattendo l’uso del politichese e creando un ponte logico tra l’astrattezza della politica parlata e i problemi reali della vita di tutti i giorni dei cittadini. Nel corso degli anni il programma ha conquistato il consenso di pubblico, raggiungendo risultati di ascolti importanti, con share superiori al 12%.

Il 1º gennaio 2013 Andrea Vianello diventa direttore di Rai 3 e, il 4 marzo, lascia la conduzione a Gerardo Greco che guiderà il programma fino al 30 giugno 2017, coadiuvato, come già Vianello, dai capi autori David Becchetti e Dario Buzzolan. Dall’11 settembre 2017 la conduzione passa nelle mani della giornalista Serena Bortone, già conduttrice della versione estiva, mantenendola fino al 26 giugno 2020. A seguito del passaggio della conduttrice su Rai 1 dove condurrà Oggi è un altro giorno, dal 7 settembre 2020 il programma è condotto da Luisella Costamagna.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net