sabato, Maggio 21, 2022
Home > Anticipazioni TV > Il film fantasy stasera in TV: “Spider-Man: Far from Home” martedì 19 aprile 2022

Il film fantasy stasera in TV: “Spider-Man: Far from Home” martedì 19 aprile 2022

Spider-Man Far From Home
Il film fantasy stasera in TV: “Spider-Man: Far from Home” martedì 19 aprile 2022 alle 21:30 su TV 8  Spider-Man: Far from Home è un film del 2019 diretto da Jon Watts. Si tratta del seguito del film del 2017 Spider-Man: Homecoming, nonché ventitreesimo film del Marvel Cinematic Universe (MCU) e l’ultimo della cosiddetta “Fase Tre” e della “Saga dell’Infinito”. Il film è stato prodotto da Columbia Pictures e dai Marvel Studios e distribuito da Sony Pictures Releasing. La sceneggiatura è stata scritta da Chris McKenna e Erik Sommers. Il cast, oltre a Tom Holland nel ruolo di Peter Parker / Spider-Man, include Samuel L. JacksonZendayaCobie SmuldersJon FavreauJ. B. SmooveJacob BatalonMartin StarrMarisa Tomei e Jake Gyllenhaal. Nell’ottobre 2016 iniziarono le prime discussioni per un seguito di Spider-Man: Homecoming, confermandone la data d’uscita nel dicembre 2016. Nel luglio 2017 è stato confermato il ritorno di Holland nel ruolo di Peter Parker e nel dicembre 2017 quello di Watts alla regia del film; Gyllenhaal si è poi unito al cast nel giugno 2018 per impersonare Quentin Beck / Mysterio. Otto mesi dopo gli eventi di Avengers: EndgamePeter Parker ha ricominciato la scuola, e svela all’amico Ned di essere innamorato della sua compagna di classe MJ, e che ha intenzione, sfruttando la gita in Europa, di dichiararle il suo amore. Nel frattempo Happy Hogan, ex guardia del corpo dell’ormai deceduto Tony Stark, annuncia a Peter che Nick Fury lo chiamerà presto. Peter parte per Venezia; mentre sta visitando la città, appare un enorme essere fatto d’acqua, che distrugge molti edifici mettendo in pericolo gli abitanti. Subito dopo interviene una figura in costume che riesce a sopraffare il mostro acquatico, con l’aiuto di Peter che cerca di limitare i danni dello scontro. Una sera, mentre si trova nella sua camera da letto, Parker incontra Fury, che lo avverte della presenza degli Elementali, esseri composti dai 4 elementi fondamentali: Acqua, Aria, Terra, Fuoco. Peter incontra Maria Hill e anche l’uomo, dai suoi compagni chiamato “Mysterio”, che ha sconfitto l’Elementale acquatico: Quentin Beck. Quest’ultimo svela a Peter di provenire da un’altra dimensione, e che il suo pianeta è stato distrutto dall’Elementale di fuoco, il più potente. Beck ha sconfitto tre Elementali, e l’ultimo che rimane è proprio quello di fuoco, che apparirà presto a Praga. Peter, volendo godersi la vacanza con l’obiettivo di dichiarare il suo amore a MJ, rifiuta l’incarico. Il giorno dopo il ragazzo scopre che Fury ha cambiato la meta del loro viaggio, indirizzandola proprio verso Praga. Una volta giunti in città, Peter si allea con Beck, e insieme affrontano l’Elementale, riuscendo a sconfiggerlo. MJ, che era riuscita a fuggire e a nascondersi, raccoglie da terra un oggetto proveniente dal luogo dello scontro. Beck e Parker entrano in un bar per festeggiare la vittoria e il ragazzo mostra i suoi occhiali, che appartenevano a Tony Stark e che gli sono stati dati da Fury, i quali hanno incorporata l’intelligenza artificiale E.D.I.T.H., che controlla tutti i droni da combattimento e le tecnologie delle Stark Industries. Peter pensa che Tony gli abbia affidato quegli occhiali proprio per consegnarli al nuovo Iron Man, vedendolo proprio in Beck. Dopo averglieli consegnati Peter esce dal bar e la verità viene svelata: le persone presenti nella stanza sono tutti collaboratori di Beck, il quale si dimostra essere solo un uomo normale, senza poteri, che è stato un dipendente di Stark, licenziato perché “mentalmente instabile”. L’uomo ha creato tutta la storia degli Elementali, che erano solo trucchi olografici, per essere acclamato come eroe da tutto il mondo. All’appuntamento con MJ, Peter scopre che lei conosce la sua identità segreta, poi la ragazza gli mostra lo strano oggetto che ha raccolto, che proietta quello che sembra essere l’Elementale d’aria che viene combattuto da Mysterio. Peter capisce che Beck lo ha raggirato, e decide di informare Fury di ciò che ha scoperto. La classe di Peter si dirige a Londra, mentre il ragazzo, con una scusa, parte per Berlino. Al suo arrivo viene accolto dallo stesso Fury, ma, dopo avergli raccontato tutto, scopre che egli e l’edificio in cui è entrato sono un’illusione di Mysterio. Quest’ultimo tormenta Peter con i suoi poteri illusori, ingannandolo anche per farsi dire con chi altro ha parlato del suo inganno, per poi farlo realmente investire e portare via da un treno in corsa. Il ragazzo sviene su un sedile e si risveglia nel carcere di un villaggio olandese. Riesce a contattare Happy e, con il suo aiuto, giunge a Londra in tempo. Qui Beck, utilizzando i droni delle Stark Industries tramite E.D.I.T.H., crea l’illusione di lui che combatte un mostro che sembri una fusione dei quattro Elementali, per aumentare così la sua fama, tentando di eliminare al contempo sia gli amici di Peter che Fury. Nella battaglia tra Spider-Man e i droni da combattimento, uno di essi ferisce accidentalmente lo stesso Quentin Beck, che muore dopo un ultimo tentativo di uccidere il ragazzo, il quale riesce a riprendersi gli occhiali e fermare i droni. Infine, sul ponte in cui si era svolta la battaglia, Peter riesce finalmente a scambiare un bacio con MJ, ritornando poi come coppia a New York. Nella scena durante i titoli di coda, Peter e MJ vedono, su uno schermo gigante di un grattacielo, J. Jonah Jameson del Daily Bugle mostrare un video registrato e manipolato da Beck, che incrimina Spider-Man per gli attacchi a Londra e per la morte di Mysterio, rivelando infine pubblicamente la vera identità del supereroe. Nella scena dopo i titoli di coda, viene rivelato che Talos e sua moglie Soren hanno assunto le sembianze di Fury e Hill per tutto il tempo, mentre il vero Fury si trova nello spazio su un’astronave degli Skrull.

Personaggi

Tony Revolori e Angourie Rice hanno ripreso i loro ruoli di, rispettivamente, Eugene “Flash” Thompson (il rivale di Parker)[13] e Betty Brant (una compagna di classe di Parker e fidanzata di Ned).[14] Peter Billingsley interpreta William Ginter Riva, uno scienziato che ha lavorato per Obadiah Stane e che ora lavora per Quentin Beck, riprendendo il ruolo da Iron Man.[15] Jeff Bridges e Robert Downey Jr. appaiono nei ruoli di Obadiah Stane / Iron Monger e Tony Stark / Iron Man tramite filmati d’archivio presi rispettivamente da Iron Man e Captain America: Civil War.[16][17] Inoltre Numan Acar interpreta Dimitri, un collaboratore di Fury,[18][19] e Remy Hii interpreta Brad Davis, un compagno di classe di Parker in competizione con lui per MJ.[20][21] Zach Barack interpreta Zach, un compagno di classe di Parker.[22] J. K. Simmons interpreta J. Jonah Jameson nella scena durante i titoli di coda, riprendendo il ruolo dalla trilogia di Spider-Man di Sam Raimi.[23] Ben Mendelsohn e Sharon Blynn interpretano rispettivamente gli Skrull Talos e Soren, riprendendo il ruolo da Captain Marvel nella scena dopo i titoli di coda, in cui viene rivelato che hanno assunto le sembianze di Nick Fury e Maria Hill per l’intera durata del film, su richiesta dello stesso Fury; entrambi gli attori non sono accreditati.[23][24]
Regia di Jon Watts
Con: Tom Holland, Samuel L. JacksonZendayaCobie SmuldersJon FavreauJ. B. SmooveJacob BatalonMartin StarrMarisa Tomei e Jake Gyllenhaal. Fonte: WIKIPEDIA