giovedì, Maggio 26, 2022
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Sulla via di Damasco” del 24 aprile alle 8.40 su Rai 2: lo spettacolo della fede

Anticipazioni per “Sulla via di Damasco” del 24 aprile alle 8.40 su Rai 2: lo spettacolo della fede

sulla via di damasco

Anticipazioni per “Sulla via di Damasco” del 24 aprile alle 8.40 su Rai 2: lo spettacolo della fede

(none)

Un programma di Vito Sidoti su Rai 2, conduce Eva Crosetta: iniziative di carità concreta

La fede: uno spettacolo della vita capace di trasformare il dolore in speranza e di far nascere fiori dalle macerie. Domenica 24 aprile, su Rai 2 alle 8.40, torna “Sulla Via di Damasco” per raccontare la guerra da altri rifugi, quelli dell’accoglienza e dell’amore.

Eva Crosetta, in compagnia di Massimiliano Menichetti (responsabile della Radio Vaticana – Vatican News e del Centro Editoriale Multimediale), commenta quei bagliori di luce che affiorano dai volti di Lesia, Svitlana, Yuliia, Anna e Viachestav, donne e uomini ucraini che sono stati trascinati via dalle bombe, ma anche dalla casa e dall’affetto delle famiglie, e che hanno trovato una porta aperta dove ripararsi.

Dal fronte dell’accoglienza della Basilica di Santa Sofia (Roma), della Caritas Ambrosiana (Casa Monluè – Milano), della Parrocchia San Galdino (MI), le azioni di coloro che – armati della fede – hanno risposto all’appello di fermare la barbarie della guerra, con gesti di carità concreta.

All’interno del programma di Vito Sidoti, anche le parole del Card. K. Krajewski, elemosiniere di papa Francesco, inviato più volte in Ucraina a portare aiuti e l’esortazione a fare grandi cose nella fede, anche quelle che sembrano impossibili, come la pace.

“Stiamo raccontando di una guerra che rievoca lo spettro della guerra nucleare – ha detto Menichetti – ma non dimentichiamo che l’ONU conta 28 guerre attive nel mondo; eppure, abbiamo contezza che è cresciuto il desiderio di dare e fare del bene”.

Sulla via di Damasco è un programma televisivo italiano di approfondimento culturale e religioso[1] dedicato al tema del cattolicesimo, trasmesso da Rai 2 a partire dal 2002 e condotto dal 2004 da Giovanni D’Ercole e dal 20 gennaio 2019 da Eva Crosetta.

La trasmissione, nata nel 2002-2003 sulle ceneri dei precedenti Prossimo tuoMillennium e Terzo Millennio, ha avuto per le prime due stagioni il formato del reportage monografico (dai 30 ai 50 minuti), ponendosi come trasmissione di approfondimento culturale e spirituale, realizzando servizi in Italia e fuori da essa. Dal 2004 diventa una trasmissione in studio con il contributo di filmati e ospiti. Dal 2014 la durata è annuale e si è arricchito dei profili social ufficiali Twitter e Facebook[2].

Il programma è stato ideato e condotto fino al 5 gennaio 2019 dal vescovo Giovanni D’Ercole[3][4]. Il programma è stato ideato dallo stesso Giovanni D’Ercole[5], che ne è autore con Vito Sidoti[6] e Roberto Milone (quest’ultimo fino al 2013). D’Ercole nel 2019 ha passato il testimone alla conduttrice Eva Crosetta. Il programma è a cura di Annarita Trimarchi, il produttore esecutivo è Anna Santopadre. Dal 2008 il programma ha come collaboratore don Davide Banzato che è stato anche inviato nei servizi in esterno dal 2010 al 2015[7][8][9][10].

Attualmente collaborano con l’autore Vito Sidoti anche Domitia Caramazza ed Emiliano Fiore; come registi Marina Gambini, Raffaele Genovese, Alessandro Rosati, Paola Vannelli, Maria Cristina Buttà. Il programma è realizzato presso lo Studio 1 della Rai in via Teulada.