sabato, Maggio 28, 2022
Home > Anticipazioni TV > Il film commedia stasera in TV: “Simon Birch” sabato 14 maggio 2022

Il film commedia stasera in TV: “Simon Birch” sabato 14 maggio 2022

simon birch

Il film commedia stasera in TV: “Simon Birch” sabato 14 maggio 2022 alle 21.25 su TV 2000 (Canale 28) 

Simone Betulla.jpg

Simon Birch è un film del 1998 diretto da Mark Steven Johnson, basato sul romanzo Preghiera per un amico di John Irving.

Simon Birch è una commedia drammatica americana del 1998 liberamente basata sul romanzo del 1989 A Prayer for Owen Meany di John Irving e scritta per lo schermo e diretta da Mark Steven Johnson al suo debutto alla regia . [3] Il film è interpretato da Ian Michael Smith , Joseph Mazzello , Jim Carrey , Ashley Judd e Oliver Platt . Ha omesso gran parte della seconda metà del romanzo e ha modificato il finale.

Il film non condivide il titolo del libro su richiesta di Irving; non credeva che il suo romanzo potesse essere trasformato con successo in un film. [4] Il nome “Simon Birch” fu suggerito da lui per sostituire quello di Owen Meany. [5] I titoli di testa del film affermano che è stato “suggerito dal” romanzo di Irving. La trama principale è incentrata sul dodicenne Joe Wenteworth e sul suo migliore amico Simon Birch, nato con il nanismo .

In una mattina d’autunno, un adulto Joe Wentworth ( Jim Carrey ) visita la tomba del suo amico d’infanzia Simon Birch e racconta la storia di Simon mentre il film passa agli anni ’60.

Nel 1964, Simon era il neonato più piccolo nella storia di Gravestown. Nessuno credeva che sarebbe sopravvissuto, ma Simon credeva che fosse un legittimo miracolo. Simon amava il baseball nonostante non riusciva quasi mai a giocare, e quando lo faceva era solo per fare una passeggiata dalla sua piccola zona di strike. La madre di Joe, Rebecca Wentworth, è rimasta incinta al liceo. L’unico fatto che qualcuno sa dei genitori di Joe è che Rebecca ha incontrato suo padre su un treno. Il suo rifiuto di rivelare l’identità del padre ha reso Joe uno scandalo cittadino vivente. Simon è ossessionato da quanto tempo riesce a trattenere il respiro sott’acqua, cercando sempre di migliorare questa capacità.

Un giorno Rebecca invita a cena un uomo che ha incontrato sul treno, Ben Goodrich, un insegnante di recitazione. Incontra Joe e Simon e porta un armadillo di peluche per Joe. Simon non crede che le sottigliezze della chiesa siano necessarie. Dice, davanti alla congregazione, che se Dio ha fatto di queste cose una priorità, sono nei guai. L’insegnante della Scuola Domenicale Leavey lo sminuisce, dicendogli che non appartiene alla chiesa e la sua convinzione che Dio abbia un piano speciale per lui è ridicola.

Mentre gioca a baseball, Simon Birch riceve il campo perfetto e lo colpisce. Diventa presto un foul ball che colpisce Rebecca alla testa, uccidendola immediatamente. Simon dà a Joe il suo bene più prezioso, le sue figurine di baseball, come scusa. Simon e Joe litigano, con Simon che afferma che tutto ciò che fa è preordinato. Joe non è d’accordo, dicendo che la morte di sua madre è stata un incidente. La nonna di Joe lo informa che ci deve essere un piano in caso di morte, poiché Rebecca non ha mai detto a nessuno chi fosse il padre di Joe, nemmeno in confidenza. Joe decide che la sua unica speranza è trovare il suo vero padre.

Joe e Simon credono che il padre di Joe possa aver preso la palla da baseball. Irrompono nell’ufficio dell’insegnante di ginnastica per scoprire se ha la palla da baseball che ha ucciso Rebecca, poiché ciò lo implicherebbe come il padre di Joe. Non c’è, e Joe vandalizza l’ufficio, credendo che non troverà mai il suo vero padre. Il capo della polizia accetta di lasciarli andare se si recano al ritiro dei bambini durante le vacanze invernali. Ben li va a prendere alla stazione di polizia e li porta a prendere un gelato. Simon informa Ben del suo destino di essere un eroe, ma ammette di non sapere cosa questo implicherà. Tuttavia, teme che possa accadere in qualsiasi momento e potrebbe non vederlo.

La Scuola Domenicale organizza una rappresentazione di Natale con una rappresentazione della Natività e i bambini vengono scelti per le loro parti. Margerie, la ragazza più carina della scuola, viene scelta per interpretare Mary; Howard interpreta l’angelo nonostante la sua paralizzante paura dell’altezza; e Simone è il bambino Gesù, poiché è l’unico che sta nella mangiatoia. Simon è d’accordo quando si rende conto che sarà in grado di stare accanto a Margerie per l’intera rappresentazione. Simon aiuta un altro bambino a domare la sua paura e afferma che i bambini lo ascoltano per il suo aspetto. Tuttavia, il gioco diventa un disastro; le tortore sembrano tartarughe mutanti alate, i saggi non riescono a ricordare le parole di “Noi tre re”, e Howard è così spaventato che dimentica le sue battute. Ma quando Simon, incitato dal vedere la scollatura di Marjorie, avanza sessualmente su di lei, lei colpisce Joe,

Come risultato del caos del concorso, Simon non è autorizzato alla ritirata e le sue figurine di baseball vengono portate via. Tuttavia, irrompe nell’ufficio del reverendo per riaverli indietro, trovando inavvertitamente il fatidico baseball che coinvolge l’uomo come il padre di Joe. Simon chiede a Ben di accompagnarlo al ritiro per informare Joe. Il reverendo Russell lo ammette con Joe al ritiro, proprio mentre Simon arriva con la palla da baseball.

Mentre Simon e Joe stanno tornando a casa, l’autobus si schianta contro un lago. Quando l’autista dell’autobus abbandona i bambini e il reverendo perde i sensi, Simon prende il comando di portare tutti fuori sani e salvi. Con l’aiuto di Joe, riesce a far scendere tutti dall’autobus, ma Simon quasi annega salvando l’ultimo figlio. Joe si sveglia in ospedale e fa visita a Simon, che sta morendo. Simon afferma che i bambini lo hanno ascoltato per il suo aspetto, che la finestra da cui è scappato era “proprio della sua taglia” e che ha trattenuto il respiro per “200 Mississippi”, poi muore. Joe osserva che ricorderà sempre Simon per l’eroe che era.

La nonna di Joe muore quell’estate e viene adottato da Ben Goodrich poco prima del suo tredicesimo compleanno. Il film torna quindi ai giorni nostri con Joe adulto sulla tomba di Simon Birch. Il figlio di Joe, che prende il nome da Simon Birch, gli ricorda che ha una partita di calcio e se ne vanno.

Regia di Mark Steven Johnson

Con Ian Michael Smith , Joseph Mazzello , Jim Carrey , Ashley Judd e Oliver Platt

Fonte: WIKIPEDIA