domenica, Agosto 7, 2022
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Sulla via di Damasco” del 10 luglio alle 8.35 su Rai 2: “Costruttori di giustizia”

Anticipazioni per “Sulla via di Damasco” del 10 luglio alle 8.35 su Rai 2: “Costruttori di giustizia”

damasco

Anticipazioni per “Sulla via di Damasco” del 10 luglio alle 8.35 su Rai 2: “Costruttori di giustizia”

(none)

Un programma di Vito Sidoti su Rai 2, conduce Eva Crosetta: ospite Paolo Borrometi

Capaci e Via D’Amelio, trent’anni dopo. A “Sulla Via di Damasco” una puntata per riflettere sul senso della giustizia trent’anni dopo le bombe di Cosa Nostra.

Cosa hanno lasciato e hanno insegnato quei sacrifici? Cosa hanno da dire alle nuove generazioni? Eva Crosetta ne parlerà, domenica 10 luglio alle 8.35 su Rai 3, con un costruttore di giustizia, Paolo Borrometi, vicedirettore Agi (Agenzia Giornalistica Italia), sotto scorta da circa 10 anni per il coraggio delle sue scelte.

All’interno del programma di Vito Sidoti, il profilo di Paolo Borsellino, con le parole del giornalista e scrittore, Umberto Lucentini, che conobbe il magistrato a Marsala e che condivise con lui – pochi mesi prima della strage – l’idea di scrivere un libro sulla sua sete di verità, tra solitudine e indifferenza. Lucentini racconterà anche la fede del giudice, la sua umanità, la sua purezza, il suo coraggio di essere “padre” con un alto senso del dovere.

In chiusura, Piero Nava, testimone di Giustizia, ricorda la sua scelta di essere uomo libero denunciando l’uccisione del primo Giudice Beato, Rosario Livatino, esempio di virtù morali e spirituali. “E’ nella cultura l’antidoto alla mafia – ha detto Borrometi -. Se noi cominciamo a rifiutare l’idea di scambiare un diritto per un favore; se incominciamo a comprendere che la via più breve non è quella più giusta, possiamo contribuire a sconfiggere le mafie”. 

Sulla via di Damasco è un programma televisivo italiano di approfondimento culturale e religioso[1] dedicato al tema del cattolicesimo, trasmesso da Rai 2 a partire dal 2002 e condotto dal 2004 da Giovanni D’Ercole e dal 20 gennaio 2019 da Eva Crosetta.

La trasmissione, nata nel 2002-2003 sulle ceneri dei precedenti Prossimo tuoMillennium e Terzo Millennio, ha avuto per le prime due stagioni il formato del reportage monografico (dai 30 ai 50 minuti), ponendosi come trasmissione di approfondimento culturale e spirituale, realizzando servizi in Italia e fuori da essa. Dal 2004 diventa una trasmissione in studio con il contributo di filmati e ospiti. Dal 2014 la durata è annuale e si è arricchito dei profili social ufficiali Twitter e Facebook[2].

Il programma è stato ideato e condotto fino al 5 gennaio 2019 dal vescovo Giovanni D’Ercole[3][4]. Il programma è stato ideato dallo stesso Giovanni D’Ercole[5], che ne è autore con Vito Sidoti[6] e Roberto Milone (quest’ultimo fino al 2013).

D’Ercole nel 2019 ha passato il testimone alla conduttrice Eva Crosetta. Il programma è a cura di Annarita Trimarchi, il produttore esecutivo è Anna Santopadre. Dal 2008 il programma ha come collaboratore don Davide Banzato che è stato anche inviato nei servizi in esterno dal 2010 al 2015[7][8][9][10].

Attualmente collaborano con l’autore Vito Sidoti anche Domitia Caramazza ed Emiliano Fiore; come registi Marina Gambini, Raffaele Genovese, Alessandro Rosati, Paola Vannelli, Maria Cristina Buttà. Il programma è realizzato presso lo Studio 1 della Rai in via Teulada.

Foto interna ed esterna: https://www.rai.it/ufficiostampa/assets/template/us-articolo.html?ssiPath=/articoli/2021/09/La-ricerca-della-felicita-a-Sulla-Via-di-Damasco-5c60d206-121e-4b64-9bd0-19eb205393e8-ssi.html