mercoledì, Agosto 10, 2022
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per il Grande Teatro in TV di Ibsen del 19 luglio alle 15.40 su Rai 5: “La donna del mare”

Anticipazioni per il Grande Teatro in TV di Ibsen del 19 luglio alle 15.40 su Rai 5: “La donna del mare”

la donna del mare

Anticipazioni per il Grande Teatro in TV di Ibsen del 19 luglio alle 15.40 su Rai 5: “La donna del mare”

Per il Grande Teatro in TV in onda oggi martedì 19 luglio alle 15.40 su Rai 5 il dramma La Donna del Mare” di Henrik Ibsen diretto da Gianni Serra ed interpretato da Marina Malfatti, Emilio Bonucci, Irene Grazioli, Massimo De Francovich, Toni Bertorelli, Virginia Bianco e Wilma D’Eusebio.

Ellida, seconda moglie del dottor Wange, è misteriosamente attratta dal mare e ogni giorno vi si reca in attesa del ritorno di un misterioso forestiero, cui si era legata 5 anni prima e cui sente di appartenere ancora.

La donna del mare (Fruen fra havet) è un’opera teatrale in cinque atti di Henrik Ibsen. Fu scritta nel 1888, durante il periodo (1868-1895) di soggiorno dell’autore in Germania.

Trama

Estate, in una piccola città di bagni in riva a un fiordo, sulle coste settentrionali della Norvegia. Ellida, moglie di seconde nozze del dottor Wangel, vive con il marito e le due sue figlie, avute da un altro legame.

Il mare è un elemento indispensabile del dramma: infatti esso è amato da Ellida profondamente, visto che la donna si sente legata a un uomo misterioso, di cui non si sa il nome e di cui Ellida sta aspettando il ritorno.

L’uomo alla fine giungerà ed Ellida si troverà di fronte a una difficile scelta tra l’amore passionale e sconosciuto o l’amore coniugale e sicuro. Lo stesso Wangel lascerà libera la moglie nella sua scelta: ella, apprezzando la generosità di lui e allo stesso tempo sentendosi libera, sceglierà infine di rimanere insieme al marito.

Poetica

Si tratta di una delle grandi opere della maturità, nella quale convivono naturalismo e simbolismo, suggestioni filosofiche e introspezione psicologica, moralismo e poesia. In esse viene delineato in maniera tormentata e provocatoria il dramma della borghesia, che si sviluppa nella quotidianità e nell’inseguimento dei suoi miraggi[1].

Rappresentazioni

La prima di Fruen fra havet è stata messa in scena il 12 febbraio 1889 al Christiania Theater di Kristiania (l’attuale Oslo).[2]

La prima italiana de La donna del mare è stata il 3 febbraio 1894 al Teatro dei Filodrammatici di Milano dalla compagnia BeltramoDella Guardia, con Clara Della Guardia nella parte di Ellida.[3][4]

Foto interna: https://www.rai.it/ufficiostampa/assets/template/us-articolo.html?ssiPath=/articoli/2022/03/Una-maratona-tv-per-la-Giornata-mondiale-del-Teatro-9b853628-5008-48c1-b405-4c472661f7ee-ssi.html

Foto esterna: https://www.youtube.com/watch?v=-1qjZJxQIK4