sabato, Novembre 26, 2022
Home > Anticipazioni TV > Il film d’autore stasera in TV: “Ippocrate” martedì 8 novembre 2022

Il film d’autore stasera in TV: “Ippocrate” martedì 8 novembre 2022

ippocrate

Il film d’autore stasera in TV: “Ippocrate” martedì 8 novembre 2022 alle 21.15 su Rai 5Ippocrate (Hippocrate) è un film del 2014 diretto da Thomas Lilti ed interpretato da Vincent Lacoste, Reda Kateb e Marianne Denicourt.

Racconta la storia di Benjamin che inizia la sua carriera di medico con uno stage come stagista nel dipartimento gestito dal padre. Ma nonostante l’entusiasmo iniziale, viene messo alla prova nella scoperta della realtà della professione a cui è destinato.

Benjamin Barois inizia il suo tirocinio presso il servizio diretto dal padre, il professor Barois. Entusiasta, incontra Abdel Rezzak, medico algerino in qualità di stagista. Tuttavia, la dura realtà del lavoro ospedaliero lo raggiunge presto. Infatti, durante una notte di guardia, Benjamin va al capezzale di un paziente senzatetto , Jean-Michel Lemoine, che soffre di dolori addominali.

 Benjamin lo rassicura come meglio può e gli prescrive degli antidolorifici , ma a causa dei malfunzionamenti del dispositivo non riesce a fargli un ECG . La mattina dopo, un collega gli dice che il signor Lemoine è morto.

Benjamin viene quindi convocato dal suo superiore, il dottor Denormandy , per fare il punto su quanto è successo. Benjamin ammette che non ha potuto fare l’ECG, a cui il dottor Denormandy risponde che se gli viene chiesto, deve rispondere che l’ha fatto e che non ha visto nulla di anormale. 

Il caso di questa paziente deteriora il rapporto tra Benjamin e Abdel, perché Benjamin ha detto alla vedova del signor Lemoine che era Abdel, e non lui, a prendersi cura di suo marito.

Allo stesso tempo, Benjamin e Abdel si prendono cura anche della signora Richard , un’ottantenne affetta da metastasi di cancro ed ex ginnasta che ha subito un intervento chirurgico al collo del femore . Discutendo del trattamento da somministrare e del dolore provato dalla signora Richard , Abdel decide di installare in lei una pompa di morfina in modo che la signora Richard non soffra. 

Tuttavia, si scopre anche che la paziente mangia molto poco, il che mette in pericolo la sua vita. Abdel si oppone quindi al dottor Denormandy sulla procedura da seguire e accetta con riluttanza che la pompa della morfina venga rimossa.

Durante un’altra notte alla chiamata di Benjamin, quest’ultimo fu chiamato in seguito alla perdita di conoscenza della signora Richard . Arrivato sulla scena, scopre che i suoi colleghi hanno rianimato il paziente, il che provoca la sua rabbia. 

Quando la famiglia della signora Richard , informata da un’infermiera, arriva in ospedale, Abdel e Benjamin discutono con loro della possibilità di porre fine alla vita della paziente, secondo la legge Leonetti . La famiglia accetta, considerando che è inutile insistere di più nel far soffrire la signora Richard .

Abdel e Benjamin, tuttavia, non hanno dovuto prendere questa decisione da soli e nel cuore della notte. Sono quindi convocati per un’udienza disciplinare alla presenza del capo della squadra di rianimazione, il dottor Denormandy e il professor Barois. Dopo la discussione, si decide di non sanzionare Benjamin data la sua età e l’emozione provata in quel momento. 

D’altra parte, una denuncia di cattiva condotta deve essere inserita nel fascicolo di Abdel, con suo sgomento: questo, infatti, probabilmente gli impedirà di poter svolgere altri tirocini, ponendo così fine al suo progetto di vederne riconosciuta l’equivalenza diploma algerino e di poter esercitare la professione di medico in Francia.

Benjamin, che ha finito per fare amicizia con Abdel, è devastato dalla decisione, dicendo che è tutta colpa sua. Una sera si è ubriacato ed è andato dalla signora Lemoine, alla quale ha informato del fatto che non avevano fatto tutti gli esami necessari che avrebbero potuto evitare la morte dell’ex marito, prima di andare all’ospedale dove inizia a saccheggiare le attrezzature e disturbare i pazienti, infermieri in fuga e guardie di sicurezza.

 Tuttavia, finisce per essere investito da un camion dopo aver lasciato l’ospedale. La mattina dopo, quando tutti gli stagisti sono riuniti, il professor Barois e il direttore dell’ospedale li informano che Benjamin si è svegliato e cheIl monaco. Indignato, il personale medico attacca il direttore, sostenendo che è perché sono a corto di personale e che hanno diritto solo a apparecchiature difettose che si verifica questo tipo di errore. Per le stesse ragioni chiedono la sospensione della sanzione di Abdel, che ottengono.

Benjamin alla fine si riprende, felice di apprendere che Abdel sarà in grado di continuare a esercitarsi. Quanto a lui, cambia reparto ed entra in neurologia, ritrova l’entusiasmo dei suoi inizi.

Regia di Thomas Lilt

Con Vincent Lacoste, Reda Kateb e Marianne Denicourt

Fonte: WIKIPEDIA

Foto interna ed esterna: https://www.rai.it/ufficiostampa/assets/template/us-articolo.html?ssiPath=/articoli/2022/11/Ippocrate-ac9ce0a1-d6a9-465f-af00-cf1f4b3e8f1e-ssi.html

Benjamin, giovane medico che deve iniziare il tirocinio al servizio di suo padre, il dottor Barois. Se inizialmente è entusiasta di questo nuovo lavoro, ben presto si scontra con la dura realtà della vita in ospedale.

È il film di Thomas Lilti “Ippocrate”, in onda martedì 8 novembre alle 21.15 su Rai 5. Regia. Nel cast, Vincent Lacoste, Jacques Gamblin, Reda Kateb, Marianne Denicourt, Félix Moati.