martedì, Aprile 23, 2024
Home > Italia > Meloni dopo l’incontro con Zelensky: con Kiev fino alla vittoria

Meloni dopo l’incontro con Zelensky: con Kiev fino alla vittoria

meloni

Meloni: scommettiamo su vittoria Kiev – Dopo la visita di oggi del Presidente Ucraino Zelensky a Palazzo Chigi la premier Giorgia Meloni ha rilasciato importanti dichiarazioni di sostegno all’Ucraina giunte proprio nel giorno in cui dal fronte di Bakhmut arrivano nuove conferme dell’avvio dell’attesa controffensiva delle truppe di Kiev che hanno guadagnato nuovo terreno respingendo le forz russe indietro per acuni chilometri, infliggendo gravi perdite di uomini e mezzi.

La rotta delle truppe russe è stata nuovamente confermata dal comandante dei mercenari del Gruppo Wagner Evgenij Prigožin che ha tuonato ancora contro la fuga di intere unità dell’esercito del Cremlino, giungendo ad insultare pesantemente il comandate in capo generale Gerasimov.

Infatti GirorgiaMeloni, al termine dell’incontro con il presidente ucraino Zelensky, a Roma ha dichiarato che “L’Italia ha dimostrato con i fatti il suo sostegno all’integrità dell’Ucraina vittima di una brutale e ingiusta aggressione della Russia”

“Scommettiamo sulla vittoria dell’Ucraina.Continueremo a fornire sostegno, anche militare, perché Kiev arrivi ai negoziati con una posizione solida.Alla pace non si può arrivare con una posizione di resa”,aggiunge. “Alla pace si arriverà quando Mosca cesserà le ostilità”.

Questa forte presa di posizione a sostegno dell’Ucraina è giunta a confermare quanto già dicharato 3 mesi fa in occasioen della propria visita a Kiev.

Meloni a Kiev, telefonata col presidente USA Biden – Il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, è in visita a Kiev. Al suo arrivo alla stazione centrale è stata accolta dal Vice Ministro degli Affari Esteri, Yevhen Perebyinis.

Questo nonostante le parole della scorsa settimana di Silvio Berlusconi, che dimostrano chiaramente come, all’interno del governo, la spaccatura sulla guerra sia evidente e forte.

Assolutamente marginale sembra essere la posizione della Lega che, seguendo la linea di Draghi, grazie al Ministro Giorgetti, tende a non prendere parte al dibattito giocando un ruolo che sembra “bipolare” già forse evidenziato, quindi collaudato, nel governo precedente.

La premier aveva più volte manifestato l’intenzione di visitare Kiev prima dell’anniversario dell’inizio del conflitto, il 24 febbraio. Ne aveva parlato nel breve colloquio a Bruxelles con Zelensky che nelle prossime ore si prepara a incontrare a Kiev. Motivi di sicurezza spingono Palazzo Chigi a mantenere massimo riserbo sui dettagli fino all’ultimo, ma la delegazione italiana dovrebbe muoversi sulla falsariga delle molte visite che si sono susseguite nella capitale ucraina in un anno di guerra. Meloni arriva mentre in tutto il mondo, e anche in Italia, i pacifisti si preparano a tornare in piazza per chiedere la fine delle ostilità.

E in un quadro in cui i sondaggi indicano un 51% gli italiani favorevoli al sostegno all’Ucraina, come è stato fatto osservare anche nell’intervista a Zelensky dei media italiani. 

Questo, lo ricordiamo, dopo che però nei giorni scorsi alcuni alti Generali USA hanno posto in evidenza l’elevato rischio che in questa guerra non ci siano vincitori.

Sembra di tornare a tempi che furono quando qualcuno, convinto di essere una grande potenza e che la guerra fosse finita da lì a poco, trascino’ l’Italia nel disastro della seconda guerra mondiale.

La storia si ripete?

Biden e Meloni si sono incrociati, senza incontrarsi, all’aeroporto di Rzeszow, cittadina polacca al confine con l’Ucraina. Poi il presidente Usa, di ritorno da Kiev, ha telefonato al presidente del Consiglio. Eppure erano a pochi metri e nello stesso istante, come riporta AGI.

“Giorgia Meloni, ha incrociato il presidente Usa, Joe Biden, all’aeroporto di Rzeszow, cittadina polacca vicina al confine con l’Ucraina da dove parte il treno che porta i leader nella capitale ucraina. Biden, di ritorno da Kiev, è arrivato con un lunghissimo corteo di macchine sulla pista dove si trovava il suo aereo C32 e Meloni era scesa da poco dal suo volo in provenienza da Varsavia. I due non si sono incontrati pur essendosi trovati sulla stessa pista contemporaneamente”. 

Strano che poi,ì il presidente Usa abbia chiamato Giorgia Meloni appena rientrato in Polonia, dopo la visita a sorpresa a Kiev, come riporta ANSA. Così, distraendo ulteriormente il popolo italiano dai reali problemi interni, la visita a Zelensky diventa una priorità da “passerella”ed una ulteriore distrazione di massa, dopo la pandemia, il green pass, l’obbligo vaccinale, il PNRR, i vari bonus economici, fino allo squallore del festival di Sanremo e la sterica polemica sul 41bis innescata attraverso gli anarchici.

Ettore Lembo

Foto: https://www.governo.it/it/articolo/il-presidente-meloni-kiev/21857

Fonti: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2023/02/20/biden-chiama-meloni-la-premier-sara-a-kiev-per-vedere-zelensky-_d6c9a3e0-b229-44ac-b3bb-1abd76720134.html

https://www.adnkronos.com/ucraina-meloni-verso-kiev-sostegno-italia-a-360-gradi_3iXg67WvnQOowrtqFqhDyt

https://www.adnkronos.com/ucraina-media-biden-a-sorpresa-a-kiev-video_2havoZex4cqp6spfyRP6O1

https://www.agi.it/estero/news/2023-02-20/meloni-biden-polonia-20192323/

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net