venerdì, Maggio 24, 2024
Home > Anticipazioni TV > Il film consigliato stasera in TV: “Peter Pan” giovedì 21 dicembre 2023

Il film consigliato stasera in TV: “Peter Pan” giovedì 21 dicembre 2023

peter pan

Il film consigliato stasera in TV: “Peter Pan” giovedì 21 dicembre 2023 alle 20.55 su TV 2000 (Canale 28)Peter Pan è un film del 2003 diretto da P. J. Hogan ed interprtato da Jeremy Sumpter, Jason Isaacs, :Rachel Hurd-Wood e Harry Newel, trasposizione cinematografica dell’omonima opera di James Matthew Barrie, prodotta in occasione del centenario dell’esordio della stessa sulle scene teatrali.

La trama del film non è in sé innovativa: segue, anche se non pedissequamente, quella del romanzo, ma le scelte di regia sviluppano una visione sostanzialmente diversa dallo stereotipato personaggio dell’eterno bambino, presentando un Peter Pan pubescente: alle prese con le più grandi problematiche adolescenziali, dalla scoperta di sé stessi attraverso la presa di coscienza dei propri sentimenti, ivi compreso l’amore, al dilemma di scegliere tra il protettivo mondo del gioco e il difficile mestiere di crescere. Non dunque un caso paiono le scelte degli interpreti principali, ricadute su due giovanissimi attori in erba, anch’essi adolescenti: il quattordicenne Jeremy Sumpter nel ruolo di un biondo Peter Pan, e la tredicenne Rachel Hurd-Wood, invece, nelle vesti della sentimentale e matura Wendy Darling.

Peter Pan è stato presentato in anteprima al Empire Leicester SquareLondra, il 9 dicembre 2003 ed è stato distribuito nelle sale del Regno Unito il 24 dicembre 2003 e negli Stati Uniti il giorno dopo. Il film ha ricevuto recensioni positive da parte della critica, ma ha incassato solo 122 milioni di dollari in tutto il mondo. Con un budget stimato di $ 130,6 milioni (esclusi i costi di marketing), il film è stato un fallimento al botteghino con una perdita di $ 70-95 milioni.

(EN)«All children grow up
except one
Peter Pan»
(IT)«Tutti i bambini crescono
tranne uno
Peter Pan»
(Wendy da adulta/voce narrante)

Tra i sobborghi londinesi del 1904 vive felice Wendy Darling con la sua famiglia: oltre ai genitori, i fratellini, John e Michael, con cui divide la cameretta e si diverte a raccontare la favola di Peter Pan. Lei, però, non è più una bambina: sta crescendo (come dice zia Millicent), e deve ricevere un’educazione da signorina, e poi un giorno sposarsi con un uomo dell’alta borghesia, come sua madre. Wendy però non vuole diventare donna: lei preferisce ancora raccontare storie di pirati, continuare ad avere Nana, un cane di San Bernardo, per tata e soprattutto sognare ad occhi aperti, come quella notte in cui vide un ragazzino volteggiare per la stanza, del quale si innamora. Quel ragazzino però non era un sogno: era Peter Pan, il bambino che non vuole crescere, che ogni sera tornava nella sua città natale per ascoltare di nascosto i racconti di Wendy e che, quella notte, sfuggendo a Nana, perse la propria ombra nella sua camera.

Peter, accompagnato dalla sua fida fatina Campanellino, detta Trilli, tornano a casa Darling a recuperare l’ombra. Wendy si sveglia nel trambusto creato dalla rissa tra il ragazzo e l’ombra, e, felice che il ragazzo dei suoi sogni sia reale, prima lo aiuta a riunirsi all’ombra cucendogliela ai piedi, poi viene affascinata dai suoi racconti di avventure che vive sull’Isola che non c’è assieme ai Bimbi Sperduti, un gruppo di trovatelli caduti dai passeggini a Kensington Gardens che Peter porta in salvo dopo che nessuno lo reclami dopo dieci giorni. Peter invita Wendy sull’Isola per poter raccontare a loro le sue di storie e in cambio farle vivere le loro. Wendy accetta (facendo ingelosire Trilli) e invita anche i suoi fratelli. Con un po’ della polvere fatata di Trilli, i Darling spiccano il volo pensando a pensieri felici e volano verso la “seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino”.

Sull’Isola, oltre ai Bimbi Sperduti, vivono anche fate, sireneindiani e pirati, quest’ultimi capitanati dallo spietato Capitan Uncino, che odia Peter Pan per avergli tagliato una mano (ora sostituita con un uncino) poi data in pasto ad un coccodrillo, ora goloso di divorare il resto della succulenta carne del capitano, il quale può sapere della sua presenza grazie al ticchettio dell’orologio che la bestia ha ingoiato. Arrivati all’isola, Peter e i Darling sono accolti a cannonate dai pirati, così il ragazzo chiede a Trilli di scortare al rifugio i Darling. Tuttavia, l’effetto della polvere su John e Michael termina e i due si perdono nel bosco, mentre Wendy viene attaccata dai proiettili dei Bimbi Sperduti dopo essere stati istruiti da Trilli nel farlo. Wendy sopravvive all’attacco (la freccia che l’ha colpita si è conficcata su un pegno datole da Peter) e i Bimbi Sperduti si fanno perdonare costruendole una casetta, mentre Peter, saputo dell’incidente, bandisce Trilli.

Intanto, John e Michael cadono in una trappola della principessa indiana Giglio Tigrato, ma subito dopo tutti e tre sono catturati da Uncino e la sua ciurma e portati al Castello Nero, una fortezza situata in un’area soggetta all’alta marea, dove i ragazzi vengono legati. Peter e Wendy, informati dalle sirene, corrono al castello, ingaggiano un duello con Uncino e salvano i loro amici, lasciando il capitano in balia del Coccodrillo, giunto sul posto. I Bimbi Sperduti fanno festa all’accampamento indiano e Peter e Wendy si dirigono alla radura delle fate per un momento d’intimità, spiati da Uncino e Trilli, la quale viene convinta dal pirata che presto Peter l’abbandonerà. Wendy invece, volendo sapere i sentimenti di Peter, lo offende, in quanto sia convinto che non potrà dimostrare sentimenti romantici senza crescere. Peter è talmente indignato che quella sera vola a casa Darling e scopre che i genitori stanno aspettando il ritorno dei ragazzi lasciando la finestra aperta (un trattamento che sua madre non gli riservò dopo che volò via di casa) e, non volendo che Wendy lasci l’isola, tenta anche di chiuderla, ma i coniugi Darling la riaprono.

Aiutati da Trilli, i pirati portano Wendy, che stava sonnecchiando nella casetta fatta dai Bimbi Sperduti, alla nave, dove le chiedono di raccontare a loro delle storie. Prima dell’alba, Uncino la lascia andare, chiedendole di prendere in considerazione di unirsi alla sua ciurma e allettare i pirati con le sue storie. Wendy torna al rifugio, ignara di essere inseguita dai pirati, mentre Trilli viene rinchiusa in una teca da Uncino. Wendy non ha intenzione di accettare la proposta di Uncino, troppo preoccupata che lei e i suoi fratelli stiano dimenticando i loro genitori e domanda di tornare a casa. Anche i Bimbi Sperduti hanno intenzione di tornare a Londra e, indignato, Peter accetta, chiedendo ad una fata di scortarli. Uncino intercetta la fata e tende un agguato ai ragazzi, catturandoli, poi entra nel rifugio dove trova Peter addormentato, ma anziché ucciderlo, opta di avvelenare la medicina che gli ha lasciato Wendy.

Intanto Trilli si libera e corre al rifugio e ferma in tempo Peter dal bere la medicina, bevendola al suo posto. Trilli cade inerme al suolo: spaventato dal perdere l’amica, Peter inizia a urlare “io credo nelle fate”, nella speranza che ciò possa fungere da antidoto al veleno di Uncino. L’incitamento raggiunge tutti che pian piano tutti quanti nel mondo iniziano a ripetere. Ciò fa tornare in vita Trilli che si riprende. Uncino intanto, sicuro di essersi liberato di Peter, offre ai ragazzi di unirsi alla ciurma, ma essi rifiutano e sono mandati a camminare sull’asse. Peter accorre e salva i suoi amici, con i quali inizia a battersi contro i pirati. Essi pian piano cadono fuori bordo, mentre Uncino si cosparge della polvere di Trilli per combattere in aria Peter, ma il ragazzo ha la meglio, Uncino allora decide di usare l’astuzia usando le paure del ragazzo contro di lui dicendogli le cose che lui teme ovvero che Wendy lo avrebbe abbandonato e non lo avrebbe mai voluto come suo amore. Peter devastato dalle parole di Uncino perde la forza di volontà e ciò permette al pirata di avere la meglio colpendo Peter con la spada ma proprio quando Uncino sta per uccidere Peter Wendy lo blocca venendo gettata a terra accanto a Peter e la ragazza confessa a Peter che lo ama e seppur debba diventare adulta non smetterà mai di amarlo e come prova lo bacia sulle labbra come simbolo di vero amore. Peter grazie a ciò capisce che Wendy lo ama veramente e che ciò che gli ha detto Uncino erano solo schiocchezze. Liberatosi dalle sue paure Peter, ritrovata la forza di volontà, riprende lo scontro con Uncino riuscendo a batterlo e scagliandolo fuori bordo proprio mentre la polvere inizia a perdere effetto. Uncino tenta di salvarsi dalle fauci del Coccodrillo dicendo pensieri felici;ma dice soltanto cose riguardanti il suo odio su Peter Pan e cosi finisce finalmente nelle fauci del suo perseguitore.

Peter si scusa con i suoi amici e accetta la loro decisione di tornare a Londra, accompagnandoli con la Jolly Roger cosparsa di polvere di fata. I Darling tornano a casa, con gran gioia dei genitori, assieme ai tesori dei pirati e i Bimbi Sperduti, uno dei quali viene adottato da Zia Millicent. Peter Pan saluta un’ultima volta Wendy dalla finestra, promettendole un giorno di tornare.

Regia di P. J. Hogan

Con Jeremy Sumpter, Jason Isaacs, :Rachel Hurd-Wood e Harry Newel

Fonte: WIKIPEDIA

Foto interna d esterna: https://www.tv2000.it/