domenica, Ottobre 24, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Distrarte Festival: arte, musica e cibo uniti per la “rinascita” di Ascoli Piceno

Distrarte Festival: arte, musica e cibo uniti per la “rinascita” di Ascoli Piceno

Ad Ascoli Piceno, il 22 agosto, nella Sala De Carolis e Ferri del Palazzo dell’Arengo, è stata presentata la terza edizione del DISTRARTE FESTIVAL.

L’evento, che si terrà tra il 24 ed il 26 agosto presso il giardino Colucci, è stato organizzato dall’Associazione Culturale “7AP”, un’organizzazione no-profit nata per promuovere le arti all’interno del territorio marchigiano. L’ingresso alla manifestazione sarà gratuito per tutte e tre le giornate.

Il festival è stato diviso in varie parti, così da renderlo accessibile praticamente a tutti. Le giornate inizieranno alle 16.00 con dei laboratori artistici dedicate ai bambini, che termineranno con dei momenti conviviali. Dalle 18.00 aperilive, dj set e streetfood intratterranno i partecipanti sino alle 21.00, orario dal quale inizieranno tanti altri spettacoli e concerti.

Sarà possibile vedere tutti i giorni “l’Esposizione concorso Arti Visive” e le Proiezioni che anche questa volta sono state curate dall’UNICAM.

Il 24 agosto l’evento si aprirà con il Memorial “A un anno dal sisma”. La serata partirà alle 19.00 con il “Mazzumaja aperilive”. Esso durerà all’incirca due ore, durante le quali suoneranno gli “Allarme” ed i “Pro.Va”. Tutto ciò in rappresentanza del grande festival di Comunanza, che quest’anno è stato impossibile riproporre, data l’inagibilità del centro storico. Alle 21.00 subentreranno moltissimi altri artisti, tra i quali: Massimo Varini, Dario Faini (Dardust) e Daniele Incicco (La Rua).

Alla manifestazione prenderà parte anche l’associazione maceratese “la terra trema, noi No!”

“Abbiamo cercato di fare una bella cosa, utile, anche se meno commerciale. Per la location è stato scelto il Colucci: un luogo significativo, dato che è stato dichiarato inagibile per il terremoto. È fantastico anche poter ospitare Mazzumaja, uno dei festival più belli d’Italia. Per giunta, l’ingresso è gratuito. L’unica cosa che posso dire è grazie”. Così ha concluso l’incontro il sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli, invitando tutti quanti a prendere parte ad “una manifestazione completa, in cui tutti hanno lavorato per una rinascita”.

Lorenzo Pallotta