venerdì, Ottobre 30, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Distrarte Festival: arte, musica e cibo uniti per la “rinascita” di Ascoli Piceno

Distrarte Festival: arte, musica e cibo uniti per la “rinascita” di Ascoli Piceno

Ad Ascoli Piceno, il 22 agosto, nella Sala De Carolis e Ferri del Palazzo dell’Arengo, è stata presentata la terza edizione del DISTRARTE FESTIVAL.

L’evento, che si terrà tra il 24 ed il 26 agosto presso il giardino Colucci, è stato organizzato dall’Associazione Culturale “7AP”, un’organizzazione no-profit nata per promuovere le arti all’interno del territorio marchigiano. L’ingresso alla manifestazione sarà gratuito per tutte e tre le giornate.

Il festival è stato diviso in varie parti, così da renderlo accessibile praticamente a tutti. Le giornate inizieranno alle 16.00 con dei laboratori artistici dedicate ai bambini, che termineranno con dei momenti conviviali. Dalle 18.00 aperilive, dj set e streetfood intratterranno i partecipanti sino alle 21.00, orario dal quale inizieranno tanti altri spettacoli e concerti.

Sarà possibile vedere tutti i giorni “l’Esposizione concorso Arti Visive” e le Proiezioni che anche questa volta sono state curate dall’UNICAM.

Il 24 agosto l’evento si aprirà con il Memorial “A un anno dal sisma”. La serata partirà alle 19.00 con il “Mazzumaja aperilive”. Esso durerà all’incirca due ore, durante le quali suoneranno gli “Allarme” ed i “Pro.Va”. Tutto ciò in rappresentanza del grande festival di Comunanza, che quest’anno è stato impossibile riproporre, data l’inagibilità del centro storico. Alle 21.00 subentreranno moltissimi altri artisti, tra i quali: Massimo Varini, Dario Faini (Dardust) e Daniele Incicco (La Rua).

Alla manifestazione prenderà parte anche l’associazione maceratese “la terra trema, noi No!”

“Abbiamo cercato di fare una bella cosa, utile, anche se meno commerciale. Per la location è stato scelto il Colucci: un luogo significativo, dato che è stato dichiarato inagibile per il terremoto. È fantastico anche poter ospitare Mazzumaja, uno dei festival più belli d’Italia. Per giunta, l’ingresso è gratuito. L’unica cosa che posso dire è grazie”. Così ha concluso l’incontro il sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli, invitando tutti quanti a prendere parte ad “una manifestazione completa, in cui tutti hanno lavorato per una rinascita”.

Lorenzo Pallotta

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *