sabato, Ottobre 24, 2020
Home > Marche > Arquata, Fabbrica Tod’s apre a dicembre

Arquata, Fabbrica Tod’s apre a dicembre

”Spero, anzi togliamo la parola ‘spero’, prima di Natale di far uscire da qui il primo paio di nostre scarpe: questa è la dimostrazione che in un anno una cosa che sembrava complicata e di là da venire, l’abbiamo pensata, progettata e l’abbiamo fatta”. Diego Della Valle ha annunciato che la nuova fabbrica da lui voluta ad Arquata del Tronto (Ascoli Piceno), nel cuore del cratere sismico, aprirà a dicembre, e darà lavoro ai primi 50 giovani della zona, seguiti poi da altri 50. L’imprenditore ha formalizzato l’annuncio ad Arquata, nella sede del nuovo stabilimento, affiancato dal sindaco Aleandro Petrucci, da Vasco Errani e dal presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli.

”Questo – ha detto – è anche un bell’esempio di un’operazione pubblico-privata perfetta: in un anno abbiamo un’azienda che funziona, e una speranza per i giovani e per tutti quelli che questi territori non li vogliono lasciare”.

”A tanti amici, colleghi, gente generosa che vuole bene all’Italia, agli imprenditori dico: ‘ragazzi qui c’è bisogno di lavoro, dobbiamo venir qua, le fabbriche le possiamo fare e nell’arco di un anno possiamo costruire aziende come questa. E se siamo 20, 30, 40 aziende a farlo, riusciamo a togliere definitivamente il problema occupazione da questi territori e dare veramente una speranza vera e solida, a dire che la gente qui potrà tornare perché il lavoro è qua”. Diego Della Valle, che ha realizzato a tempo di record una fabbrica Tod’s ad Arquata del Tronto, nel cratere sismico, fra ”un mesetto” comincerà a telefonare agli industriali che conosce meglio: ”qualunque azienda è benvenuta – ha spiegato – ma sarebbe bellissimo avere anche aziende rappresentative del Paese, per far vedere al mondo che noi italiani ci siamo, che il nostro è un popolo serio, e quando serve c’è”. Mister Tod’s spera di poter dire a dicembre che ”molti altri amici imprenditori hanno deciso di fare un’insediamento qua. Questa – ha aggiunto – è una fabbrica che produce lavoro, da dignità alle persone, ma dà anche un profitto a chi la fa”. Non è insomma ”un atto eroico, ma un gesto di grande generosità e di praticità aziendale”. (ANSA)

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *