martedì, Ottobre 19, 2021
Home > Sport in Pillole > Sport ragazzi: quando i genitori sono i peggiori ultras

Sport ragazzi: quando i genitori sono i peggiori ultras

< img src="https://www.la-notizia.net/genitori" alt="genitori"

Lungi da me fare di questa rubrica una sezione tecnica o di taglio giornalistico (sono un semplice appassionato) ; mi soffermerò sugli aspetti emotivo/sociali/culturali che ruotano intorno al meraviglioso mondo dello sport.
In questa prima ‘pillola’ parlerò del calcio giovanile.

Seguo sempre le partite di mio figlio e posso assolutamente affermare che i bimbi sono gli unici ad essere irreprensibili e in linea con i principi dello sport : si impegnano sempre (anche sul 10 a 0), non perdono mai tempo (vogliono divertirsi) e alla fine sono sempre felici.

Il male sono i genitori che pretendono che il proprio figlio sia un campione, che discutono le scelte del mister (addirittura i moduli!!!), che urlano ‘spaccalo’ per fermare il più bravo degli avversari; taluni mister bestemmiano o insultano (insieme ai genitori) l’arbitro per un fallo o un fuorigioco non visto…
Il campo sportivo è lo specchio della nostra cultura, del nostro modo di non saper affrontare la vita. Dovremmo imparare a stimolare i nostri figli si ma rincuorandoli per una sconfitta, a ringraziare l’arbitro solo per il fatto di aver permesso alla partita di svolgersi.

La cosa che più fa sorridere é che gli stessi genitori che si comportano come i peggiori ultras dicono che la rovina dei figli sono i genitori….
Nell’ultima partita di mio figlio addirittura un dirigente/genitore ha insultato l’arbitro apostrofandolo come ‘ciccione di m…. corri.’ per un fuorigioco non visto….. Non oso pensare che educazione possa dare in casa al povero figlio. Alla prossima

P.P.