mercoledì, Settembre 23, 2020
Home > Mondo > PASSO FALSO DI MADRID: ARRESTATI 8 MINISTRI CATALANI

PASSO FALSO DI MADRID: ARRESTATI 8 MINISTRI CATALANI

< img src="https://www.la-notizia.net/madrid" alt="madrid"

Il lungo dialogo fra sordi degli ultimi mesi fra Barcellona e Madrid infine ho prodotto il peggior risultato che si possa desiderare in un Paese democratico come la Spagna: 8 esponenti del governo regionale Catalano sono stati arrestati ieri a Madrid sotto l’accusa di ribellione, sedizione e malversazione.

Anche il presidente Catalano recentemente destituito Carles Puidgdemont, in esilio in Belgio, è stato raggiunto da un mandato di arresto internazionale e verrà ricercato in tutta Europa.

Gli ultimi sviluppi giudiziari, per quanto preannunciati ed attesi da giorni in Spagna dopo lo svolgimento all’inizio di ottobre in Catalogna dell’improvvido e caotico referendum per l’indipendenza escluso dalla costituzione Spagnola, rischiano però di fare dei prigionieri politici dei ministri arrestati, e di trasformarsi in autentici boomerang per la causa della unità Spagnola, che ha bisogno di convincere e non di costringere i cittadini Catalani.

Chiaramente le mosse sconsiderate del parlamento di Barcellona con la proclamazione unilaterale di una indipendenza non legittima ed antistorica hanno portato il governo nazionale di Madrid alla esautorazione delle istituzioni regionali Catalane in applicazione dell’art. 155 della Costituzione spagnola, avallata dal parere positivo del Senato di fronte al quale Puigdemont ha rinunciato a presentarsi fuggendo invece a Bruxelles, e vanificando in tal modo le ripetute richieste di dialogo formulate dallo stesso presidente della Catalogna.

Ma nonostante le ripetute forzature operate da Puigdemont e dai suoi ministri, e gli evidenti errori politici commessi con l’espatrio in Belgio che già stavano iniziando ad erodere il consenso dei secessionisti a favore degli unionisti anche in Catalogna come dimostrato dalla enorme manifestazione popolare svoltasi domenica scorsa a Barcellona per la unità ed indivisibilità della Spagna, gli arresti delle ultime ore rischiano di finire per rappresentare un passo falso di Madrid, inasprendo inutilmente gli animi già esasperati da settimane di tensione.

Infatti già nella serata di ieri si sono svolte le prime manifestazioni di piazza indipendentiste a Barcellona che rischiano di degenerare nelle prossime ore in disordini e malauguratamente in incidenti.

E va evitato in ogni modo ai  sedicenti prigionieri politici si aggiungano eventuali martiri utili ad alimentare la tensione fra le frange estreme del secessionismo: spetta ora al governo di Madrid stemperare i toni e mantenere il confronto sul terreno della democrazia.

 

Costituzione Spagnola del 27 dicembre 1978 – Articolo 155

 

  1. Ove le Comunità Autonoma non ottemperino agli obblighi imposti dalla Costituzione o dalle altre leggi, o si comportino in modo da attentare gravemente agli interessi generali della Spagna, il Governo, previa richiesta al Presidente della Comunità Autonoma e, ove questa sia disattesa con l’approvazione della maggioranza assoluta del Senato, potrà prendere le misure necessarie por obbligarle all’adempimento forzato di tali obblighi o per la protezione di detti interessi.
  2. Il Governo potrà dare istruzioni a tutte le Autorità delle Comunità Autonome per l’esecuzione delle misure previste nel comma precedente.

 

     Il Conte Rosso

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *