mercoledì, Dicembre 1, 2021
Home > Abruzzo > Teramo, la seduta del Consiglio comunale posticipata al 7 Dicembre

Teramo, la seduta del Consiglio comunale posticipata al 7 Dicembre

Il Consiglio comunale convocato per lunedì 27 novembre è stato annullato e differito al 7 dicembre prossimo, con inizio sempre alle ore 16:00 e sempre nella Sala ipogea di piazza Garibaldi; all’Ordine del Giorno l’argomento: “Comunicazioni del Sindaco inerenti la situazione politica ed amministrativa del Comune di Teramo”.

Di seguito la nota divulgata dal primo cittadino, Maurizio Brucchi, a questo proposito:

“Ho detto che in Consiglio Comunale si dovrà decidere se questa amministrazione deve proseguire il suo cammino o interromperlo ed aprire la strada ad un commissariamento; e così sarà.

La richiesta pervenutami nella mattinata di ieri dai capigruppo consiliari delle forze che sostengono l’amministrazione, e le ragioni che l’hanno ispirata, mi impongono una riflessione, soprattutto in considerazione del fatto che ritengo il commissario prefettizio una iattura per la città.

L’intenzione di rilanciare l’attività politico-amministrativa del Consiglio Comunale attraverso una nuova e precisa linea programmatica, non può che essere accolta con ampia aspettativa e fiduciosa speranza; il sottoscritto, in qualità di Sindaco, ha il dovere di rendere possibile la realizzazione di tutti i tentativi che a tendono a questo.

Ritengo che l’intero Consiglio Comunale, e comunque quelle compagini che tengono davvero al bene di Teramo, debbano prendere in seria considerazione la proposta in questione e contribuire fattivamente affinché la nostra città possa superare brillantemente la difficile situazione post sisma. Ci sono tante cose da fare, tanti problemi da risolvere, una ricostruzione da far partire.

In ragione di ciò, credo che sia mio dovere accogliere la proposta di un breve rinvio del Consiglio Comunale straordinario sulla situazione politico-amministrativa al Comune di Teramo da me stesso richiesto, e permettere ai gruppi consiliari di valutare con serenità questo tentativo, che merita tutto il rispetto perché lo ritengo vera dimostrazione di attaccamento alla città.

Pertanto ho chiesto al Presidente Milton Di Sabatino, la concessione di un rinvio del Consiglio Comunale da lunedì 27 novembre 2017 a  giovedì 7 dicembre 2017, alla stessa ora.

L’attività amministrativa deve andare avanti. La prossima settimana sono in calendario diversi importanti appuntamenti. Dall’approvazione in Giunta del bilancio di previsione, rivisto ed aggiornato, alla Commissione consiliare per l’analisi del nuovo progetto presentato dalla Tercoop. E proprio nei prossimi giorni arriverà il via libera definitivo per i Musp, cosi come mi ha comunicato ieri il commissario straordinario per la Ricostruzione Paola De Micheli; pertanto dovranno iniziare tutte le procedure tecnico–amministrative.  La città ha bisogno di essere governata e io farò il mio dovere fino alla fine”.