martedì, Ottobre 19, 2021
Home > Marche > Falconara, rifiuta di farsi paleggiare: tunisino le spacca il setto nasale

Falconara, rifiuta di farsi paleggiare: tunisino le spacca il setto nasale

< img src="https://www.la-notizia.net/ascoli" alt="ascoli"

FALCONARA – E’ accaduto all’interno di un locale di Falconara. La donna, 43 anni, secondo quanto riportato dal Corriere  Adriatico, avrebbe opposto resistenza ai palpeggiamenti di un tunisino 50enne con regolare permesso di soggiorno. All’ennesimo diniego la violenta reazione: l’uomo non accetta di essere rifiutato e le spacca il setto nasale.

Ha cercato anche di impedire che la donna se ne andasse, piantandosi di fronte alla sua auto già accesa. Per tutta risposta, lei ha ingranato la retromarcia riuscendo così a sottrasri alle morbose attenzioni dell’uomo.

E’ riuscita così a recarsi presso la tenenza dei carabinieri di Falconara, dove ha potuto raccontare l’orrore subito. La donna è stata poi trasportata all’ospedale di Torrette per le necessarie medicazioni. la prognosi è di 30 giorni.  I fatti si sono verificati all’interno di un bar di Palombina, lungo la Flaminia, nella notte tra sabato e domenica.

Per il tunisino no si sarebbe trattato della prima volta. Avrebbe infatti in precedenza importunato molte giovani all’interno del locale. L’uomo non è riuscito ad accettare il rifiuto. “Ho visto che mi veniva incontro – ha dichiarato la vittima – , ho chiuso gli occhi. Pensavo stesse per colpirmi con un pugno, invece ha sferrato una testata”.

la donna sarebbe rimasta fino a tardi nel locale in quanto il titolare, non essendo munito di auto le avrebbe chiesto un passaggio fino a casa. nel corso della serata erano stati diversi i tentativi di approccio. Poi, quando il locale ha iniziato a svuotarsi, di fronte all’ennesimo rifiuto, il tunisino ha reagito in malo modo: “Tu non puoi trattarmi così davanti alle persone”.

Da lì la testata. la donna ha ritenuto fosse meglio non reagire. E cercare di fuggire. I carabinieri hanno acquisito le immagini del bar in cui si è consumata l’aggressione: le indagini sono attualmente in corso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net