martedì, Gennaio 19, 2021
Home > Marche > Fermo, concordano una prestazione sessuale ma lei vuole più soldi e caccia il coltello: arrestata

Fermo, concordano una prestazione sessuale ma lei vuole più soldi e caccia il coltello: arrestata

FERMO – La Sezione Anticrimine della Polizia di Stato del Commissariato P.S. di Fermo, nelle prime ore della mattinata odierna ha rintracciato del quartiere di Lido Tre Archi di Fermo la nota pluripregiudicata italiana M.C. di  46 anni, traendola in arresto sulla base di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Fermo, per il reato di rapina aggravata dall’uso delle armi.

La donna, di origini piemontesi ma da oltre un decennio orbitante in questo ambito territoriale, nel pomeriggio del 22 febbraio scorso, sempre nel predetto quartiere, dopo aver concordato un prestazione sessuale con un uomo, non soddisfatta della cifra elargita (30 euro) lo ha minacciato con un grosso coltello da cucina per farsi consegnare il portafogli. Il malcapitato, al fine di sfuggire alla rapina, ha cercato rifugio sul balcone dell’abitazione, posta al terzo piano dello stabile. L’uomo, sempre per sfuggire all’arrestata,ha tentato di calarsi di sotto, ma, viste anche le pessime condizioni atmosferiche, è precipitato nel ballatoio sottostante per un’altezza di oltre 6 metri. Il ferito, in gravi condizioni, è stato ricoverato d’urgenza, con trasporto in eliambulanza,  presso il nosocomio di “Torrette” di Ancona in prognosi riservata, avendo riportato la frattura della teca cranica che lo poneva in serio pericolo di vita, ospedale dove tutt’ora è ricoverato.

L’arrestata, dopo le formalità di rito, è stata associata al carcere di Pesaro a disposizione dell’A.G. fermana.

Si rappresenta infine che nella stessa operazione è stata deferita in stato di libertà la cittadina albanese A.C. di anni 46, per il reato di favoreggiamento della prostituzione poiché i fatti sono avvenuti nel suo alloggio e lei, oltre ad averle trovato il cliente in strada, le ha messo a disposizione il suo appartamento per l’eventuale rapporto sessuale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *