venerdì, Gennaio 22, 2021
Home > Marche > FERMO CAPITALE DEL NUOTO AGONISTICO FISDIR

FERMO CAPITALE DEL NUOTO AGONISTICO FISDIR

300 atleti, più di 1.000 persone attese, 54 società da tutta Italia. Questi i numeri dell’ottavo campionato italiano agonistico in vasca corta della Fisdir che andrà in scena dal pomeriggio del 9 all’11 marzo alla piscina comunale di Fermo.

Un evento atteso e che vedrà la città sulla ribalta nazionale del nuoto a livello nazionale: è stata infatti la Federazione Italiana Sport Paralimpici degli intellettivo relazionali a scegliere l’impianto fermano, gestito dalla Virtus Buonconvento, per questo importante appuntamento sportivo e non solo.

Un record assoluto di iscrizioni – come ha anche sottolineato il sindaco Paolo Calcinaro che ha ricordato come questo evento rappresenti un’opportunità per gli atleti, per la città, per il nostro impianto e tutto il suo movimento sportivo.

Alla presentazione hanno avuto parole di apprezzamento per Fermo e per l’impianto fermano il Presidente nazionale della Fisdir Marco Borzacchini e Tarcisio Pacetti in rappresentanza del Comitato Paralimpico regionale.

Saranno giornate intense dedicate al nuoto con alternanza fra gare individuali e staffette con un programma fitto di competizioni e premiazioni. Un boom di iscritti che non ci aspettavamo – ha aggiunto Gianluca Valeri, Presidente della Virtus Buonconvento presente insieme a Marco Cicconi, referente della società nella piscina comunale.

Fermo sempre più città dello sport, un evento di serie A – ha detto l’assessore allo sport Alberto Scarfini – un altro grande evento che si somma alla Mille Miglia ed alla tappa delle Tirreno Adriatico dello scorso anno. Questo campionato non rappresenta solo lo sport ma è anche un momento in cui la città di Fermo si promuove anche turisticamente – ha aggiunto l’assessore Mauro Torresi.

Un evento che coinvolge anche il mondo della scuola fermana e l’associazionismo  cittadino: le medaglie di partecipazione per tutti gli atleti, infatti, saranno realizzate dal Liceo Artistico Preziotti-Licini, presente con il prof. Fabio Zeppa delegato dalla Dirigente Stefania Scatasta, mentre a tutti i genitori verrà donata una poesia su pergamena scritta dal dott. Gianni Della Casa, Dirigente Settore Servizi Sociali del Comune di Fermo. Due iniziative collaterali sostenute dall’associazione “Una Parte del Mondo”, presieduta dalla prof.ssa Maria Rita Felici che ha voluto ringraziare per la collaborazione e la vicinanza le ditte Tre Elle e Gicherstampa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *