mercoledì, Gennaio 27, 2021
Home > Abruzzo > Chieti, cocaina ed hashish: in manette anche il titolare di pub e braceria

Chieti, cocaina ed hashish: in manette anche il titolare di pub e braceria

pescara

CHIETI – Tre persone arrestate, oltre 200 grammi di cocaina e cento di hashish sequestrati insieme con 8.000 euro in contanti e materiale per confezionare gli stupefacenti. E’ il bilancio di un’operazione della Squadra Mobile della Questura di Chieti scattata ieri dopo una settimana di indagini scaturite dai movimenti e i contatti di un pusher che ha condotto gli investigatori in due noti locali di Chieti Scalo, un pub e una braceria, risultati di proprietà di uno degli arrestati. In carcere, per detenzione a fine di spaccio di stupefacenti, i fratelli Andrea e Simone di Muzio, di 34 e 25 anni, il più giovane dei quali titolare di entrambe le attività, oltre a loro è stato arrestato un 25enne, Michele Montuori, ritenuto dagli investigatori un pusher. Prima, però, un inseguimento in auto durante il quale ha speronato una delle auto della Polizia. Tre persone arrestate, oltre 200 grammi di cocaina e cento di hashish sequestrati insieme con 8.000 euro in contanti e materiale per confezionare gli stupefacenti. E’ il bilancio di un’operazione della Squadra Mobile della Questura di Chieti scattata ieri dopo una settimana di indagini scaturite dai movimenti e i contatti di un pusher che ha condotto gli investigatori in due noti locali di Chieti Scalo, un pub e una braceria, risultati di proprietà di uno degli arrestati. In carcere, per detenzione a fine di spaccio di stupefacenti, i fratelli Andrea e Simone di Muzio, di 34 e 25 anni, il più giovane dei quali titolare di entrambe le attività, oltre a loro è stato arrestato un 25enne, Michele Montuori, ritenuto dagli investigatori un pusher. Prima, però, un inseguimento in auto durante il quale ha speronato una delle auto della Polizia. Addosso aveva 27 grammi di cocaina. Nei suoi confronti è scattata anche l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale. Contemporaneamente, come ha spiegato nel corso di una conferenza stampa il dirigente della Squadra Mobile, Miriam D’Anastasio, l’attenzione si è spostata sulla braceria e sul pub, dal momento che Montuori lavora come cameriere proprio nel pub, ed entrambi i locali con l’ausilio di unità cinofile, sono stati perquisiti. All’interno della braceria, sotto un frigorifero, sono stati trovati una decina di grammi di cocaina di cui qualcuno ha tentato di disfarsi ma anche materiale per il confezionamento dello stupefacente. In un appartamento sopra l’attività, in parte adibito a magazzino, i poliziotti hanno trovato 185 grammi di cocaina, parte già divisa in dosi, cento grammi di hashish e materiale per il confezionamento. La cocaina, immessa sul mercato, avrebbe fruttato almeno 50mila euro, secondo gli investigatori. Altre due persone sono state denunciate a piede libero per concorso in detenzione di stupefacenti. All’esame degli investigatori, coordinati dal sostituto procuratore della Repubblica di Chieti Giancarlo Ciani, c’è anche una sorta di libro mastro che conterrebbe nominativi e cifre. Ulteriori indagini sono in corso da parte della Squadra Mobile: finora nessun provvedimento è stato adottato nei confronti dei due locali. (Fonte ANSA)

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *