mercoledì, Gennaio 20, 2021
Home > Marche > Piste ciclabili: tutti i numeri delle Marche

Piste ciclabili: tutti i numeri delle Marche

ANCONA – In Italia, se si contano solo i capoluoghi di provincia, si estendono 4.370 km di piste ciclabili. In cinque anni l’incremento è stato di 778 km. Vediamo quanti sono i km adibiti a pista ciclabile o ciclo-pedonale nei capoluoghi delle Marche. Su tutti svetta Pesaro con ben 48,1 km. Staccatissimi gli altri capoluoghi: Ancona 4,3 km, Macerata 5,3 km, Fermo 7 e Ascoli  Piceno con 6,6 km. Questi sono i dati dell’Istat relativi al 2016 che mostrano un leggero allungamento di km rispetto a cinque anni fa. Altre città con percorsi lunghi, secondo un sito della Regione Marche sono San Benedetto del Tronto (15 km) Civitanova Marche (15 km). Seguono poi numerose piste extraurbane che attraversano centri abitati e zone rurali. Altre collegano più comuni confinanti estendendosi per decine e decine di chilometri. Secondo un sito sulle piste ciclabili gli itinerari in tutta la regione Marche sono di 245. Vanno dalle piste che costeggiano il mare a quello che si inoltrano all’interno oltre le colline arrivando ai piedi delle montagne. In Italia il capoluogo con più km di piste in Italia è Roma con 244. Segue Reggio Emilia con 233 e poi Modena con 217, due chilometri in più di Milano (215) e venti più di Torino ( 197).

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *