domenica, Novembre 29, 2020
Home > Marche > Porto San Giorgio, oltre 312.000 euro di fondi europei ottenuti dal Comune destinati al porto

Porto San Giorgio, oltre 312.000 euro di fondi europei ottenuti dal Comune destinati al porto

La Regione Marche ha assegnato al Comune di Porto San Giorgio un finanziamento di 312.793 euro per la realizzazione del progetto denominato “Riqualificazione, ammodernamento e adeguamento dei locali della struttura Pic Pesca”. Era stato presentato nel 2016 dall’Amministrazione comunale per il bando regionale relativo a fondi europei (periodo 2014-2020). Prevede interventi di riqualificazione nella parte strutturale, nell’impiantistica, la ridefinizione degli spazi, il miglioramento e l’ampliamento dei servizi destinati alla pesca.

Il piano di intervento era stato avanzato dal Comune nella consapevolezza che la struttura Pic Pesca (porto peschereccio) negli anni ha avuto un utilizzo provvisorio ed inproprio per la destinazione per cui era stato realizzata. La stessa è stata indicata come elemento di sviluppo e di rilancio della zona, in collegamento con l’immobile del mercato ittico.

Il sindaco Nicola Loira ha espresso “grande soddisfazione per aver ottenuto questo finanziamento. Cercheremo, in occasione delle prossime variazioni di Bilancio di reperire ulteriori 90 mila euro circa per completare gli interventi per i quali abbiamo ottenuto il rilevante importo. La destinazione dell’immobile sarà legata alla pesca, alla promozione turistica, la valorizzazione della tradizione marinara di Porto San Giorgio e del pescato. Altri finanziamenti che abbiamo ottenuto attraverso il ‘flag’ Marche Sud li destineremo alla sicurezza dell’area, cercheremo che quella parte del nostro porto possa ritrovare vita e frequentazione”.

Soddisfazione anche da parte del consigliere Catia Ciabattoni: “Era una riqualificazione che avevo rincorso che nei cinque anni in cui ho avuto la delega alla Pesca perché ritenevo e ritengo quell’area strategica nell’ottica di una completa accoglienza turistica. E’ un’area particolarmente amata e suggestiva dai sangiorgesi e dai turisti: tutte le volte che ha ospitato eventi abbiamo avuto apprezzamenti e altissima partecipazione. Siamo stati estremamente attenti nel cogliere l’occasione. Da consigliera ho chiesto al sindaco di poter seguire il progetto nel corso della sua realizzazione, mi auguro possa essere accolta. Un ringraziamento va al Cosif e ai suoi tecnici che hanno reso possibile il progetto”.

L’intervento

La riqualificazione della struttura ha lo scopo di aumentare i servizi offerti e nello specifico creare un cucina ed un punto ristoro in cui consumare il prodotto fresco pescato. Per tale esigenza è stato necessario ridisegnare gli spazi, predisponendo un locale cucina attiguo al locale di sbarco e prima lavorazione del pescato, e adibire parte della sala polivalente alla degustazione.

La sala polivalente, adeguatamente dimensionata, ospiterà eventi temporanei essendo concepita come spazio dotato di elevata flessibilità, all’occorrenza divisibile o ampliabile al fine di ospitare anche riunioni dei pescatori, attività collettive, laboratoriali, divulgative e di educazione ambientale destinate ai turisti, alla cittadinanza e alle scuole. E’ inoltre previsto il riassetto degli spazi per il punto soccorso a mare della Protezione civile, spazi di servizio a supporto degli addetti alla pesca e un angolo bar.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *