sabato, Novembre 27, 2021
Home > Abruzzo > Tragedia ad Arischia: 31enne trovata morta in un lago di sangue

Tragedia ad Arischia: 31enne trovata morta in un lago di sangue

pescara

L’AQUILA – Sconcerto, dolore, incredulità. Valentina era amata da tutti. Non aveva nemici. Nessuno riesce ancora a capacitarsi della tragica scomparsa di Valentina Bongiorno, 31enne di Arischia, trovata morta nella propria abitazione in una pozza di sangue. Il suo corpo è stato rinvenuto sotto la finestra del balcone della casa inagibile dei genitori. E’ stato il fratello a lanciare l’allarme. Sulla vicenda indaga la Squadra Mobile. Sarà l’autopsia a fare luce sulle cause della morte. Nel frattempo tutte le ipotesi rimangono aperte. Da una prima ricognizione cadaverica l’anatomopatologo Calvisi, che effettuerà l’autopsia, avrebbe escluso che le ferite siano state causate da un colpo di pistola o da un’arma da taglio. Sul posto si sono portati tra gli altri il pm Fabio Picuti e il capo della squadra mobile Tommaso Niglio. Le indagini mirano alla ricostruzione delle ultime ore della vittima. In particolare, in questura all’Aquila in queste ore saranno interrogati amici, parenti, vicini di casa e il convivente della donna che abitava a Pizzoli. La Polizia ha sequestrato diversi oggetti personali della giovane – che viveva di lavori saltuari e attualmente era disoccupata – un iPad e gli abiti che indossava, e ora nelle mani della Polizia scientifica. Proprio sugli indumenti la Squadra mobile potrebbe decidere di eseguire degli esami per estrarre il Dna, verificare se ci sono tracce biologiche di altre persone.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net