giovedì, Ottobre 21, 2021
Home > Marche > Pasolini e quella partita giocata al Ballarin 43 anni fa

Pasolini e quella partita giocata al Ballarin 43 anni fa

San Benedetto del Tronto – Era il 14 settembre del 1975. Un mese e mezzo prima dalla sua morte, il regista, scrittore e poeta, venne a San Benedetto per una partita di calcio. Si trattava di un match amichevole sul campo dell’ex stadio Ballarin tra le vecchie glorie della Samb e la nazionale italiana artisti. L’evento fu organizzato dal giornalista e agente turistico sambenedettese Alberto Perozzi insieme a Carlo Luzi, oggi commerciante di fiori ma con un breve passato nel cinema dell’epoca. Pasolini fu accompagnato dal suo storico amico Ninetto Davoli. Anche altri vip come George Anderson, Max Din, Don Backy, Philippe Le Roy vennero e sfidarono i rossoblu che uscirono vittoriosi, cosa che in questi casi non ha molta importanza. Il giorno dopo Pasolini e Davoli furono ospitati a pranzo da Luzi e famiglia. In quell’occasione promise un suo ritorno a San Benedetto. Non fu più possibile; il 2 novembre 1975 l’autore di “Ragazzi di vita” sarebbe stato assassinato sulla spiaggia di Ostia, in un delitto che ancora oggi conserva misteri sulle motivazioni e mandanti.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

Foto tratta da sito  www.centrostudipierpaolopasolinicasarsa.it