domenica, Ottobre 24, 2021
Home > Abruzzo > Lanciano, rapina in villa: preso anche il quarto uomo

Lanciano, rapina in villa: preso anche il quarto uomo

< img src="https://www.la-notizia.net/senigallia" alt="senigallia"

Li avevano legati, picchiati, poi si erano fatti consegnare bancomat e carte di credito. Ora sono stati tutti assicurati alla giustizia. E’ stato infatti preso dalla Polizia anche il quarto uomo appartenente alla banda che ha aggredito nella loro villa a Lanciano i coniugi Martelli. L’uomo, romeno, è stato arrestato dagli uomini dello Sco e della squadra mobile a Caserta.  La Procura della Repubblica di Lanciano aveva già sottoposto a fermo di indiziati di delitto gli altri tre membri della banda, cittadini di nazionalità rumena, di 20, 22 e 25 anni, a carico dei quali, a seguito di accurate e complesse indagini, il personale dello S.C.O., della Squadra Mobile, del Commissariato P.S. di Lanciano e dell’Arma dei Carabinieri aveva raccolto gravi e concordanti indizi di colpevolezza circa l’efferata rapina. Il capo della banda si è tradito quando ha tentato di vendere uno degli orologi che aveva rubato. Carlo Martelli, 69 anni, chirurgo cardiovascolare in pensione, fondatore dell’Anffas, l’Associazione famiglie di persone con disabilità, e la moglie Niva Bazzan, alla quale i rapinatori hanno tagliato il lobo dell’orecchio destro, erano stati tenuti in ostaggio dai malviventi per oltre due ore.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net