domenica, Gennaio 24, 2021
Home > Abruzzo > Finanziamenti discariche regionali dismesse, Rudy Di Stefano: “L’ex discarica La Torre penalizzata”

Finanziamenti discariche regionali dismesse, Rudy Di Stefano: “L’ex discarica La Torre penalizzata”

< img src="https://www.la-notizia.net/discarica" alt="discarica"

Teramo – “Incredibile ma vero. La ex discarica che si trova nella frazione La Torre di Teramo è rimasta fuori dai giochi” così Rudy Di Stefano, candidato consigliere alle prossime elezioni regionali, sui finanziamenti assegnati alla Regione Abruzzo per gli interventi di chiusura definitiva/bonifica di discariche dismesse.

Tra le risorse previste, un importo pari a 9.265.000 euro sarà destinato a interventi sulle ex discariche dei Comuni di Mosciano Sant’Angelo, Castellalto e Montorio al Vomano. “Sicuramente è un dato positivo per la provincia teramana – precisa Di Stefano – ma questa esclusione della ex discarica La Torre dimostra, ancora una volta, come il peso politico della classe dirigente teramana sia pari allo zero in Regione”.

“La nuova amministrazione comunale contava su questi fondi per la bonifica dell’area – continua l’ex assessore all’ambiente del Comune di Teramo – ma a quanto pare la ex discarica è stata penalizzata. E’ arrivato il momento di dare soluzioni concrete. Basta nascondersi dietro la mancanza di risorse. Più volte ho prospettato come soluzione l’accensione da parte del Comune di un mutuo che verrebbe estinto grazie al risparmio ottenuto dalla minor produzione di percolato e la giunta D’Alberto deve prenderne atto. In alternativa, poichè in merito ai finanziamenti nulla è ancora perduto, dovrebbe chiedere con maggior forza alla classe dirigente regionale l’impegno a destinare i ribassi d’asta, derivanti dalle gare, alla ex discarica di contrada La Torre” – conclude Di Stefano.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *