domenica, Ottobre 17, 2021
Home > Marche > Employers day 2018, l’assessore Bravi: “Essenziale l’incontro con le aziende”

Employers day 2018, l’assessore Bravi: “Essenziale l’incontro con le aziende”

la disoccupazione

“Sono tre gli obiettivi principali: innanzitutto è importante incontrare le aziende perché abbiamo aperto un dialogo che vogliamo mantenere per fare costantemente il punto del fabbisogno che emerge dalle imprese in termini di formazione professionale. Il secondo aspetto riguarda il rilancio dei centri per l’impiego perché il tema della giornata è proprio questo: aziende e territorio che si incontrano. Stiamo lavorando molto sui centri impiego, abbiamo investito risorse, ma abbiamo anche ereditato una criticità forte e su questo ci siamo attivati abbondantemente sia in termini di personale, che di sedi e rete informatica per farne delle strutture di servizio efficienti. Il terzo aspetto è ribadire a tutti i nostri interlocutori che la volontà di questa giunta è quella di fare della formazione il fulcro dell’incontro scuola-lavoro. Abbiamo messo in campo interventi di formazione per circa 30milioni di euro, oltre ai 40 milioni di euro per il sostegno all’occupazione e gli incentivi alle assunzioni, ma questo non basta. C’è grande necessità di veicolare le informazioni.

Spesso accade che le aziende e i lavoratori non siano sufficientemente informati sui bandi e gli avvisi a loro disposizione. Dobbiamo intercettare i destinatari di questi interventi, accompagnarli negli iter amministrativi e burocratici che li intimoriscono e ridurre le procedure e i tempi dove possibile. A questo servono gli incontri sul territorio, i tavoli e i convegni”. Lo ha detto l’assessore al Lavoro, all’istruzione e alla formazione Loretta Bravi ieri mattina nel corso dell’incontro “I servizi per il lavoro e le imprese” organizzato in occasione della terza edizione dell’Employers day 2018 coordinata da Anpal, l’iniziativa lanciata dalla Rete europea dei servizi pubblici per l’impiego e condivisa a livello europeo per favorire l’incontro con i datori di lavoro. Come ogni anno sono previste varie attività declinate in base alle priorità nazionali e inserite nel quadro della comune strategia europea. Ciascuna Regione invece ospita un calendario di iniziative (vedi sotto).

Nelle Marche all’incontro di ieri, di respiro regionale, con una platea composta da addetti ai servizi, enti, istituzioni, associazioni di categoria, parti sociali e soprattutto dalle più importanti imprese del territorio, seguiranno una serie di incontri organizzati in modo capillare sul territorio per favorire il contatto e la comunicazione con tutti gli stakeholders e le aziende, anche le realtà più piccole. Nel corso della mattinata sono stati illustrati i bandi per la formazione su quattro aree strategiche per disoccupati e occupati: formazione sulle filiere produttive del tessile, abbigliamento, calzature, legno-mobile, professioni turistiche, edile-costruzioni, agro-alimentare formazione ad occupazione garantita, formazione sulle competenze digitali e formazione sperimentale.

Sono inoltre in fase di progettazione i corsi nei settori di meccanica, meccatronica, gomma plastica, artigianato artistico, antichi mestieri e turismo. La formazione sperimentale (Big Band) prevede corsi programmati su misura in base alle esigenze e alle richieste delle imprese che, singolarmente o insieme, possono, in collaborazione con gli enti di formazione accreditati, costruire moduli formativi ad hoc. http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Lavoro-e-Formazione-Professionale per informazioni su tutte le opportunità per il territorio e gli avvisi aperti. Sono state ricordate anche le possibilità per i giovani legate alla rete Eures per esperienze formative e di scambio con l’estero. Nell’occasione è stata lanciata anche la Fiera on line del lavoro che si svolgerà il 18 dicembre prossimo. Un’occasione unica per offrire e visionare migliaia di opportunità di lavoro anche attraverso video di presentazione aziendali in tutta Europa. Nel corso della giornata tutti i partecipanti potranno candidarsi e mettersi in contatto con i referenti dell’azienda a cui sono interessati via mail o via chat con l’assistenza tecnica degli operatori Eures che possono essere contattati via mail e skype. La partecipazione è gratuita. La registrazione va effettuata entro il 16 dicembre sul sito: https://www.europeanjobdays.eu/en/events/eures-italy-employers%E2%80%99-day-2018.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net