domenica, Aprile 11, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Anticipazioni di “Report” su RAI 3 del 26 novembre: inchiesta sui nuovi pacemaker e sulle protesi ipertecnologiche

Anticipazioni di “Report” su RAI 3 del 26 novembre: inchiesta sui nuovi pacemaker e sulle protesi ipertecnologiche

report 30 marzo

Torna su Rai3 “Report” il programma di inchiesta condotto da Sigfrido Ranucci: ecco i temi e le anticipazioni di lunedì 26 novembre 2018

La nuova puntata di “Report“ in onda stasera alle 21:15 su RAI 3 seguirà il filone del giornalismo d’inchiesta caratteristico della storica trasmissione di attualità RAI dapprima condotta da molti anni da Milena Gabbanelli ed attualmente passata sotto la gestione di Sigfrido Ranucci.

Il tema principale della puntata sarà rappresentato dalle applicazioni della più moderna tecnologia ai dispositivi medici, divenuti ormai indispensabili per la salute dei cittadini in considerazione del progressivo e benvenuto allungamento della vita media attesa degli Italiani.

La prima parte dell’inchiesta in onda stasera tratterà per l’appunto parla di dispositivi ultratecnologici come i nuovi pacemaker, protesi ortopediche, erogatori di insulina, che consentono di migliorare la qualità della vita dei pazienti.

Stasera nell’indagine su questi dispositivi medici – chiamata evocativamente “Affari di cuore” – si parlerà, oltre che dei rilevanti benefici apportati alla vita dei pazienti da questi dispositivi, anche dei possibili e poco conosciuti rischi connessi all’utilizzo degli stessi.

Infatti il mercato mondiale di questi prodotti sfiora ormai il valore di 180 miliardi di euro ed ovviamente i giganteschi interessi economici mossi da questo settore non sempre coincide con la tutela della salute dei pazienti. Infatti  anche il Ministero della Salute ha raccontato a Report che nella fase di vigilanza diversi incidenti legati all’utilizzo di questi dispositivi non vengono né raccontati né ripotati.

Ancora una puntata quindi di grande interesse stasera per “REPORT” in onda stasera su RAI 3 alle 21:15.

 

 

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *