venerdì, Gennaio 22, 2021
Home > Marche > Ascoli Piceno, “Per le feste di Natale non facciamoci del male”: la polizia nelle scuole per informare sull’uso dei botti di fine anno

Ascoli Piceno, “Per le feste di Natale non facciamoci del male”: la polizia nelle scuole per informare sull’uso dei botti di fine anno

< img src="https://www.la-notizia.net/non-facciamoci" alt="non facciamoci"

“Per le Feste di Natale non facciamoci del male” è la campagna di prevenzione promossa dalla Questura di Ascoli Piceno sull’uso dei botti di fine d’anno.

L’iniziativa in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale di Ascoli Piceno, ha preso il via agli inizi di dicembre e terminata il 20 dicembre ed è stata rivolta agli studenti delle scuole elementari, medie e delle superiori, per cercare di richiamare l’attenzione sui rischi e sulle conseguenze dell’uso indiscriminato di botti per cui non è autorizzata la vendita o la cui commercializzazione è soggetta a regole e limiti particolari.

Sono stati coinvolti 9 tra  Istituti Scolastici Comprensivi e Scuole Superiori della provincia con una popolazione scolastica pari a 950 studenti.

In tale ottica sono state organizzate una serie di conferenze-dimostrative negli istituti delle scuole elementari,  medie e superiori delle province in cui si sono state illustrate le principali accortezze da tenere sempre presenti, sia nell’acquisto che nell’uso dei prodotti pirici.

So ribadiscono di seguito  alcuni consigli utili:

  • Non usare fuochi d’artificio privi di etichetta che indichi la fabbricazione e il tipo: E’ VIETATO
  • Riparati in un posto sicuro quando qualcuno usa fuochi d’artificio
  • Se un fuoco d’artificio non si accende subito non ritentare. BUTTALO VIA
  • Non raccogliere i fuochi non esplosi che trovi per la strada, SONO PERICOLOSISSIMI
  • Usa i fuochi d’artificio consentiti all’aperto, lontano dalle persone e da materiale infiammabile
  • L’uso improprio dei fuochi d’artificio, di qualunque tipo, può comportare gravi conseguenze: PUOI USTIONARTI, PUOI PERDERE L’USO DELLE DITA, DELLE MANI, DELLA VISTA ED ANDARE INCONTRO ANCHE A LESIONI PIU’ GRAVI

E’ COMUNQUE VIETATA LA VENDITA E L’USO DI QUALSIASI GIOCATTOLO PIRICO AI MINORI DI ANNI 18.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *