martedì, Gennaio 26, 2021
Home > Abruzzo > Pescara, J-AX e Silvestri: tutto quello che c’è da sapere sui Concerti di Capodanno

Pescara, J-AX e Silvestri: tutto quello che c’è da sapere sui Concerti di Capodanno

< img src="https://www.la-notizia.net/silvestri" alt="silvestri"

PESCARA – La Città si prepara ad accogliere il grande pubblico per i due concerti di fine e inizio anno. Tutto è pronto nell’area di risulta per il 31 con J-Ax con misure imponenti di sicurezza perché il concerto dia vita a un divertimento sicuro per tutti e si prepara anche piazza della Rinascita ad accogliere il 1° gennaio dalle 18 in poi lo spettacolo e il concerto di Daniele Silvestri. Stamane la conferenza per fare il punto su tutti gli aspetti, con il sindaco Marco Alessandrini, l’assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi, il vicesindaco e assessore alla Mobilità Antonio Blasioli, Andrea Cipolla della Best Eventi per l’organizzazione dei concerti e l’ingenger Luciano Verna per la sicurezza. Erano presenti inoltre Dario Barbarossa, che sarà fra gli artisti che introdurranno il concerto di J-Ax con la canzone dedicata all’amica Jennifer Sterlecchini, uccisa dal compagno due anni fa e Federica Peluffo conduttrice Rai del programma Terre Meravigliose, originaria di Penne che condurrà entrambi gli spettacoli.

“Una nuova location dettata da ragioni di accoglienza e sicurezza quella dell’area di risulta – esordisce il sindaco Marco Alessandrini– che richiama ad altri grandi eventi che lì si sono svolti, da Sting a Morricone e prelude a quelli che potrebbero essere ospitati dalla struttura polifunzionale che vogliamo nel cuore del futuro Parco Centrale, con un palco che sia fruibile sempre, al coperto d’inverno e con un grandissimo spazio per il pubblico d’estate. Grandi attenzioni alla sicurezza, su cui abbiamo sempre investito e condiviso progetti e operatività con tutto il comparto dei volontari e le forze dell’ordine che sono partner preziosi in ogni evento che l’Amministrazione mette in cantiere e realizza. I concerti sono un investimento capace di creare un indotto su turismo, commercio e intrattenimento che a Pescara funziona e su cui più di tutti abbiamo lavorato e avuto risultati. L’invito è per tutti a trascorrere in città la fine del 2018 e a iniziare l’anno in piazza della Rinascita con Daniele Silvestri”.

“Oltre a ringraziare subito tutti coloro che stanno lavorando e lavoreranno per la buona riuscita dei due eventi, dalla Prefettura, alla Questura, forze dell’ordine tutte, staff e volontari, mi preme fare due precisazioni importanti – così l’assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi– La prima riguarda la scelta dell’area di risulta che scaturisce dal tavolo della Commissione prefettizia sugli spettacoli. Noi avevamo studiato il piano per farlo a Piazza Salotto ed eravamo pronti e attrezzati a tenere lì il concerto, ma a seguito dei fatti delle Marche e degli atti terroristici di Strasburgo, la leva dell’attenzione si è sollevata ancora di più e la scelta di un sito che consentisse la massima sicurezza è ricaduta sull’area di risulta, che può accogliere un numero maggiore di persone. Tanto è il lavoro svolto in queste settimane, che abbiamo portato avanti entrambi i due piani fino all’ultimo. L’altra cosa riguarda i costi degli eventi, che a seguito della nuova location prevedono un aggravio di oltre 30.000 euro per transenne, recinto e tante figure, ben 150 al posto dei 20 di un tempo, richieste per la security. Preciso subito che tutti i costi, di entrambi i concerti, non gravano sulle tasche dei cittadini, come qualcuno cerca di asserire per farsi propaganda, perché la maggior parte dell’importo è coperto con gli introiti della tassa di soggiorno, per un costo complessivo di 310.000 euro iva compresa. A chi si chiede a che servano gli eventi, rispondo che servono a creare un’economia che ci ha visto passare dal 72esimo al 7° posto della classifica nazionale per intrattenimento culturale e spettacoli; servono a far crescere le presenze nella nostra città dalle 188.000 del 2015 alle 250.000 del 2017 con dati in crescita anche per il 2018 e a fare di Pescara il primo evento di Capodanno d’Italia, per la qualità dell’offerta. Tutto questo si traduce in un indotto che oggi la città possiede. Io sono convinto che i 300.000 euro investiti si moltiplicheranno per 6 o 7 volte su tutte le attività della città: c’è già il sold out nelle strutture alberghiere cittadine e dei dintorni, nei ristoranti e locali e credo che questa sia la migliore risposta da dare a chi cerca solo la polemica per avere consenso.

Gli spettacoli. Quest’anno puntiamo su un altro talento abruzzese che sarà la presentatrice di entrambi i concerti, la conduttrice di Rai 2 Federica Peluffo. Avremo tanti artisti prima dei concerti principali. J-Ax inizierà il suo concerto alle 23 circa per interromperlo a un quarto d’ora dalla mezzanotte e riprenderlo subito dopo, poi ci sarà un dj set. Prima di lui si esibiranno Dario Barbarossa, cantante pescarese che ha composto una canzone in memoria dell’amica Jennifer Sterlecchini, uccisa dal compagno nel 2016 a sostegno della richiesta di pene più dure per chi si macchia di delitti atroci come i femminicidi, seguirà l’esibizione del cantante pescarese Patrizio Santo e subito prima di J-Ax saliranno sul palco il fratello minore Grido e il rapper Space One.

Per Daniele Silvestri tutto si trasferirà in piazza della Rinascita, cuore del centro commerciale naturale dove tenevamo a portare un nuovo grande evento, il primo del 2019. Si comincerà intorno alle 18 con lo spettacolo di Nduccio, si esibirà anche il cantante Antò che canterà con un ragazzo autistico e verso le 19 inizierà il concerto di Daniele Silvestri per un concerto che sarà sicuramente bello e dedicato a un pubblico trasversale”.

 

“Grazie a tutti coloro che hanno lavorato e anche alla struttura comunale – aggiunge io vicesindaco Antonio Blasioli – Abbiamo scelto l’area che comporterà una piccola rivoluzione della viabilità cittadina dalla mattina del 31 e fino alla fine della manifestazione, ma la situazione è facilmente affrontabile: i parcheggi razionalizzati saranno recuperati ampiamente sulla strada parco dove parcheggeranno 800 auto. Per il primo concerto l’ordinanza rivoluziona la viabilità cittadina ma rispecchia le prescrizioni del Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica sul rafforzamento delle attività di controllo del territorio e di vigilanza sugli obiettivi sensibili in occasione di eventi musicali e di intrattenimento che notoriamente fanno registrare un notevole afflusso di persone. Per il primo di gennaio, invece, scatta una formula già rodata su piazza della Rinascita con il divieto di sosta che scatta dalle ore 8 sulle vie intornio a cui si aggiungerà anche quello di transito dalle 15 con la consueta sistemazione della città quando facciamo i concerti”.“Da abruzzese ho accolto con onore questo invito – dice Federica Peluffo, conduttrice e madrina sul palco dei due eventi – ho visto la città crescere nell’arco degli anni, ho assistito agli eventi estivi e sono felice di poter brindare al nuovo anno affinché porti qualche speranza in più a tutti. Sono ben lieta di presentare JAx, perché sono cresciuta con le sue canzoni, ha segnato la musica italiana sul fronte rap e sarà bello averlo a Pescara, così come lo sarà con Daniele Silvestri. Sono sicura che ci ritroveremo a tracciare un bilancio sicuramente positivo di queste due serate che porteranno gente e vita a Pescara e alla sua economia”.

“L’area di risulta è divisa in quattro settori con quattro ingressi – così l’ingegner Luciano Verna, direttore tecnico e per la sicurezza dei concerti –  e ognuno è presidiato da 20 persone. Metal detector e controlli rigorosissimi agli accessi che sono su Piazza della Repubblica, dalla zona del terminal dei bus urbani, da dietro il G Hotel e dalla rotonda di via Quarto dei Mille. Niente vetro, né lattine, né commercio itinerante e ambulante e nemmeno occupazione del suolo pubblico intorno, per lasciare libertà di azione a security e mezzi di soccorso. Per il primo gennaio, invece, si procederà alla circoscrizione della piazza della Rinascita con ingressi su Corso Umberto”.

 

Mobilità per il 31 dicembre – concerto di J-Ax area di risulta

 

Dalle ore 8,00 del 31 Dicembre 2018 fino alle ore 6,00 del 1 Gennaio 2019 e comunque fino alla fine della manifestazione:

 

  •        l’istituzione del divieto di transito, di sosta e di fermata con rimozione forzata (ad eccezione dei mezzi a supporto della manifestazione) sull’area a parcheggio prospiciente il lato mare della Via Bassani Pavone, sul Terminal Bus, sul parcheggio nord e sul parcheggio centrale dell’area di risulta a confine con il terminal Bus dei mezzi urbani ed extraurbani;
  •        l’istituzione del divieto di transito, di sosta e di fermata con rimozione forzata sul tratto di Via Bassani Pavone compreso tra Via Michelangelo ed il sottopasso lato sud della stazione ferroviaria, in entrambe le direzioni, ad esclusione dei veicoli adibiti al servizio di trasporto pubblico ovvero dei veicoli adibiti al servizio taxi, e comunque ai veicoli autorizzati secondo le disposizioni degli organi di polizia preposti al controllo;
  •        l’istituzione del divieto di sosta e di fermata con rimozione forzata (ad eccezione dei mezzi a supporto della manifestazione), nel sottopasso ferroviario lato nord della stazione ferroviaria, ad esclusione dei veicoli adibiti al servizio taxi, e comunque ai veicoli autorizzati secondo le disposizioni degli organi di polizia preposti al controllo;
  •        l’istituzione del divieto di transito, di sosta e di fermata con rimozione forzata (ad eccezione dei mezzi a supporto della manifestazione) su Piazza della Repubblica;
  •        l’istituzione del divieto di transito, di sosta e di fermata con rimozione forzata (ad eccezione dei mezzi a supporto della manifestazione), nel sottopasso ferroviario lato sud della stazione ferroviaria;
  •        l’istituzione del divieto di sosta e di fermata con rimozione forzata ed istituzione del senso unico di marcia, direzione mare – monti, sul tratto di Via Michelangelo compreso tra la rotatoria su Corso Vittorio Emanuele e Via Enzo Ferrari;
  •        Istituzione del divieto di svolta su Via Michelangelo da Via Enzo Ferrari;
  •        l’istituzione del divieto di sosta e di fermata con rimozione forzata ad eccezione dei mezzi a supporto della manifestazione nell’area a parcheggio posta sulla via Bassani e Pavone lato mare destinata alla sosta dei dipendenti della societò RFI spa;
  •        L’Istituzione del divieto di transito, di sosta e di fermata con rimozione forzata nel tratto di Corso Vittorio Emanuele II° compreso tra la rotatoria su Via Michelangelo e Corso Umberto I°;
  •        L’istituzione del parcheggio degli autoveicoli, sul tratto di Via Castellamare (Strada Parco) compreso tra Via L. Muzii ed il confine con il Comune di Montesilvano, consentendo, nel contempo, il transito sulla stessa arteria viaria, direzione sud – nord.

A completamento del predetto sistema di regolamentazione del traffico saranno posizionati sulla sede stradale dei “New Jersey” ovvero dei blocchi in cemento al fine di rallentare la circolazione dei mezzi in ingresso nelle vie sopraindicate. Detti  presidi di sicurezza saranno posizionati nelle seguenti vie:

–       Via Bassani Pavone, in corrispondenza del sottopasso ferroviario sud;

–       Via Bassani Pavone in corrispondenza del sottopasso ferroviario nord;

–       Via Michelangelo, in corrispondenza della immissione della rotatoria Via Quarto dei Mille;

–       Via Michelangelo, in corrispondenza della biforcazione direzione Mare – Monti direzione sud (tale presidio sarà rafforzato dalla presenza di transenne);

–       Corso Vittorio Emanuele intersezione con Corso Umberto I°;

–       Via De Gasperi, ingresso corsia preferenziale dei pullman direzione area terminal”.

 

Mobilità per il 1° Gennaio –  concerto di Daniele Silvestri Piazza della Rinascita

 

Dalle ore 8,00 del 1 Gennaio 2019 fino alla fine della manifestazione:

 

  •        l’istituzione del divieto di sosta e di fermatacon rimozione forzata (ad eccezione dei mezzi a supporto della manifestazione) su Piazza della Rinascita (lato mare) per il tratto stradale compreso tra Via Carducci e l’innesto di Viale Regina Elena;
  •        l’istituzione del divieto di sosta e di fermatacon rimozione forzata sul tratto di Corso Umberto I°compreso tra Piazza della Rinascita e Piazza Primo Maggio.
  •        l’istituzione del divieto di sosta e di fermatacon rimozione forzata sul tratto di Via Nicola Fabrizi(lato mare) compreso tra Piazza della Rinascita e Via Parini;
  •        l’istituzione del divieto di sosta e di fermatacon rimozione forzata su entrambi i lati di Via Parinie sul tratto diVia Mazzinicompreso tra Viale R. Margherita e Viale della Riviera Nord, nonché sull’intera Piazza Primo Maggio;
  •        l’istituzione del divieto di sosta e di fermatacon rimozione forzata su entrambi i lati di Viale Regina Margheritanel tratto compreso tra Via Mazzini e Piazza della Rinascita;
  •        l’istituzione del divieto di sosta e di fermatacon rimozione forzata su entrambi i lati di Viale Regina Elenanel tratto compreso tra Corso Umberto I° e Via Mazzini;
  •        l’istituzione del divieto di sosta e di fermatacon rimozione forzata su entrambi i lati di Via Carduccinel tratto compreso tra Via Parini e Piazza della Rinascita;

 

dalle ore 15,00 del 1 Gennaio 2019 fino alla fine della manifestazione:

 

  •        l’istituzione del divieto di transito (ad eccezione dei mezzi a supporto della manifestazione), su Via Parinie sul tratto diVia Mazzinicompreso tra Viale R. Margherita e Viale della Riviera Nord,Via Carducci(dall’incrocio con Via Parini fino a Piazza della Rinascita), su Viale Regina Elena(da Piazza della Rinascita fino all’incrocio con Via Mazzini), su Viale Regina Margherita(dall’incrocio con Via Mazzini fino a Piazza della Rinascita), su Via Nicola Fabrizi (da Piazza della Rinascita fino all’incrocio con Via Parini) e sul tratto di Corso Umberto I°compreso tra Piazza della Rinascita e Piazza Primo Maggio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *