giovedì, luglio 18, 2019
Home > Marche > Macerata, i carabinieri rintracciano una minore scomparsa…e non solo. L’attività a tutto campo dei militari

Macerata, i carabinieri rintracciano una minore scomparsa…e non solo. L’attività a tutto campo dei militari

< img src="https://www.la-notizia.net/gorizia" alt="gorizia"

I carabinieri della compagnia di Macerata, negli ultimi giorni, hanno svolto una serie di importanti attività, di seguito suddivise per tipologie e località in cui sono avvenuti i fatti.

Rintraccio di una minore

I carabinieri del nucleo radiomobile e della stazione di Pollenza, hanno rintracciato a Macerata una minore allontanatasi da casa.
E’ tardo pomeriggio quando i militari della stazione di Pollenza ricevono una segnalazione di una ragazza, 15enne, che non è tornata da scuola.
Le ricerche si presentano subito difficili poiché la minore non ha cellulare a seguito.
Inizia così da parte dei carabinieri di Pollenza un’attività di contrllo delle svariate amicizie della ragazzina, interpellando i coetanei e facendo loro comprendere l’importanza della vicenda e della segnalazione qualora avessero ricevuto notizie.
Proprio l’opera dei carabinieri, hanno fatto si che poco dopo giungesse una telefonata ai carabinieri in cui si segnalava la presenza della minore in centro a Macerata. A quel punto i carabinieri del No.rm. hanno setacciato le vie indicate ed individuato, grazie anche alle foto in possesso, la minore.
La ragazzina, in buone condizioni, allontanatasi per piccoli problemi, è stata affidata ai genitori.


Attività antidroga

Cingoli

I carabinieri, durante i controlli per prevenire reati in materia di stupefacenti, hanno proceduto al controllo, nelle vicinanze di locali frequentati da giovani, un ragazzo 22enneche aveva con sè un grammo di hashish.

Macerata

Nell’ambito delle stesse attività, svolte principalmente presso le scuole, i militari del nucleo radiomobile hanno proceduto al controllo di alcuni autobus su cui viaggiavano gli studenti, procedendo, con l’aiuto di unità cinofile del comando provinciale di Pesaro, all’ispezione dei mezzi. Nelle vicinanze di uno di questi il cane ha fiutato un qualcosa, risultata poi essere una bustina di cellophane che all’interno custodiva sostanza stupefacente tipo “marijuana” per circa un grammo.
Evidentemente un giovane, alla vista dei militari, si è disfatto dell’involucro, evitando spiacevoli conseguenze.

Prevenzione reati contro il patrimonio

I militari dlle stazioni di Montefano, Appignano, Mogliano e Corridonia, nei giorni scorsi, hanno svolto nei rispettivi territori azione di controllo per la prevenzione di reati contro il patrimonio ed in modo particolare per ciò che concerne i furti in abitazioni. il servizio si è svolto in ore serali, fascia ritenuta più a rischio. 8 i militari impegnati ed oltre 30 le persone identificate. I controlli hanno riguardato anche i Bed & breakfast per il controllo degli alloggiati.

Appignano

I militari della stazione di Appignano, hanno denunciato due soggetti albanesi, 30enni, per furto aggravato presso due abitazioni avvenuti nel dicembre 2018.
I militari, all’epoca, durante il sopralluogo, avevano rinvenuto una ricetrasmittente e, visionando le immagini delle telecamere del capoluogo, negli orari compatibli coi furti, avevano individuato una Audi scura che risultava essere stata rubata nel varesotto qualche tempo prima. L’attività di ricerche e collaborazione con i colleghi hanno condotto a risultati positivi e grazie al fermo di due soggetti da parte del’arma di Camerino nel dicembre 2018 per furti e sequestro della vettura in esame, i militari di Appignano, confrontando le immagini e verificando che i due fermati avevano una radiolina identica a quella rinvenuta nel corso dei sopralluoghi hanno raccolto indizi di reità a carico dei due stranieri ritenuti quindi responsabili dei due furti in appignano.

Macerata

I carabiniri della stazione di Macerata hanno denunciato un giovane, 22enne, residente nel Maceratese, per ricettazione. Dopo aver ricevuto la denuncia di un furto di oggetti in oro in abitazione, senza scasso ed apparentemente “anomalo”, i militari hanno dato corso ad una serie di accertamenti, setacciando i negozi “compro oro” della zona per verificare se gli oggetti fossero di lì transitati. la scelta si è rivelata vincente in quanto in un negozio sulla costa i militari hanno accertato che il giovane aveva consegnato proprio una buona parte dei gioielli asportati per un valore id circa 800 €. in corso ulteriori verifiche.

Controlli su titolari licenze di polizia

Monte San Giusto

I militari della stazione di Monte San Giusto hanno denunciato per omessa custodia di armi, un soggetto, abitante in quel territorio ma originario pugliese, 61enne.
durante i controlli per verificare la correttezza della custodia delle armi, i carabinieri hanno accertato che l’uomo non custodiva un fucile regolarmente denunciato. l’arma è stata rinvenuta, con la collaborazione dei colleghi della provincia di foggia, in un’abitazione dell’uomo il quale l’aveva trasferita senza informare l’autorità. il fucile è stato sequestrato.

Controlli alla circolazione stradale

Cingoli

I carabinieri di Cingoli hanno denunciato un soggetto abitante in quelle aree, 65enne, per guida in stato di ebbrezza. I militari, intervenuti per rilievi di un sinistro stradale con feriti lievi in cui rimaneva coinvolto il soggetto, si accorgevano che l’uomo presentava sintomatologia potenzialmente riconducibile ad uno stato di ebbrezza alcolica. l’esame ematico confermava la tesi dei militari.

Macerata

I  militari del nucleo radiomobile hanno sequetrato un’autovettura – utilitaria – ad uno straniero, di origini macedoni, per violazione delle nuove norme al codice della strada introdotte col decreto sicurezza.
In sostanza lo straniero residente in Italia da più d 60 giorni, circolava col mezzo di proprietà con targa straniera. oltre al sequestro del mezzo per il macedone è scattata anche altra contravenzione poichè aveva la patente – conseguita in italia – scaduta.

Contravvenzionial codice penale

Macerata

I carabinieri del nucleo radiomobile, durante un intervento per lite tra due soggetti, procedevano all’identificazione delle persone in grado di fornire notizie circa l’accaduto. Proprio una di queste, una ragazza 22enne, all’atto di dichiarare la residenza, con sufficienza riferiva di risiedere in Macerata via “223° fanteria”, etichettando l’intitolazione a “quattro sfigati morti in guerra”. I militari hanno ricordato alla giovane ragazza, che forse non conosce la storia, che i militari erano deceduti durante la 1^ guerra mondiale ed appartenevano alla brigata “Etna” del regio esercito italiano. Il loro sacrificio è stato riconosciuto con una medaglia d’argento al valor militare. La giovane è stata contravvezionata per “oltraggio ai defunti” con una multa di 103 euro.

Contrasto alla ludopatia

Continuano i controlli presso i vari locali che ospitano macchinette video poker. I carabinieri della sezione radiomobile, hanno contravvenzionto un locale del centro cittadino poiché durante un controllo, aveva le macchinette video poker accese in orari non consentiti dall’ordinanza comunale. La multa è di oltre 4 mila euro.

OrdIne di carcerazione

I carabinieri della stazione di Corridonia hanno eseguito un ordine di carcerazione nei confronti di soggetto, 66enne, il quale, condannato per rapina in concorso commessa nel 2014 in provincia di pesaro, deve scontare 3 anni e 8 mesi. l’uomo è stato condotto al carcere di fermo.

Diffusione della cultura ella legalità

Proseguono gli incontri tra i carabinieri e gli studenti dell territorio.
I militari della stazione di Treia hanno incontrato gli alunni delle scuole medie, affrontando l’argomento dell’imputabilità. Vivo l’intertesse dei ragazzi i quali hanno posto anche molte domande al maresciallo, segno di una crescita formativa strutturata, grazie anche all’impegno degli insegnanti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: