martedì, Ottobre 15, 2019
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Il film consigliato stasera in TV: “IL CIGNO NERO” venerdì 22 marzo 2019

Il film consigliato stasera in TV: “IL CIGNO NERO” venerdì 22 marzo 2019

Il film consigliato stasera in TV: “IL CIGNO NERO” venerdì 22 marzo 2019 alle 21:10 su PARAMOUNT Channel (Canale 27)

Il cigno nero (Black Swan) è un film del 2010 diretto da Darren Aronofsky.

Il film è interpretato da Natalie Portman, Mila Kunis e Vincent Cassel, e racconta la rivalità tra due ballerine di danza classica coinvolte nella produzione newyorkese de Il lago dei cigni.


La pellicola è stata il film d’apertura della 67ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia e successivamente è stata presentata al Toronto International Film Festival 2010. Per la sua interpretazione Natalie Portman è stata premiata con l’Oscar alla miglior attrice.

«E nella morte ritrova la libertà.»
(Thomas Leroy racconta la storia de Il lago dei cigni)

Nina Sayers è una ballerina dotata di grande talento, ma mentalmente ed emotivamente instabile a causa del rapporto morboso con la madre, Erica. Quest’ultima, un’ex danzatrice mediocre che non è riuscita a fare carriera, appare infatti persino invidiosa del talento di Nina e tratta la figlia come una bambina, facendola dormire in una cameretta la cui porta non può essere chiusa a chiave e che sembra arredata come quella di una dodicenne. Nina, in apparenza, sembra felice così, nonostante le sue tendenzeautolesionistiche lascino intuire la sua insofferenza a questa condizione e il suo desiderio di liberarsi dal controllo della madre.

Una notte, Nina sogna di essere la protagonista di un’inquietante e oscura versione de Il lago dei cigni. La mattina successiva, il direttore artistico Thomas Leroy annuncia di voler sostituire la prima ballerina, Beth, e di voler allestire come spettacolo di apertura della nuova stagione teatrale proprio Il lago dei cigni: la protagonista sarà interpretata dalla nuova prima ballerina. Nina, sperando di vedere il proprio sogno realizzato, si allena duramente; Leroy, alla fine, sceglie proprio lei, nonostante veda la fragile e delicata Nina perfetta per il ruolo del Cigno Bianco, ma troppo poco passionale ed erotica per quello della sua controparte malvagia, il Cigno Nero.

Leroy, deciso a tirare fuori il lato oscuro di Nina, la mette sempre più sotto pressione. Lo squilibrio mentale di Nina, già evidente, peggiora sia a causa della tensione provocata da Leroy che dalla minaccia rappresentata da Lily, una nuova ballerina della compagnia. Lily è meno talentuosa di Nina, ma è dotata di una passionalità che fa di lei proprio quel “Cigno Nero” che Nina non riesce ad essere. Fra Nina e Lily si sviluppa un ambiguo rapporto che in breve si deteriora anche a causa di alcune indiscrezioni fatte a Leroy da Lily sul conto di Nina.

Una sera, Lily, decisa a migliorare il rapporto con la collega, invita Nina ad uscire. Durante la serata Nina prende una pasticca di ecstasy e si intrattiene sessualmente con degli sconosciuti. Molto più tardi, rientrata in casa assieme a Lily, ha un violento alterco con la madre.

Il giorno del debutto si avvicina e lo squilibrio di Nina si acutizza. La ragazza è ormai convinta che Lily voglia prendere il suo posto e comincia ad essere vittima di allucinazioni terrificanti, che culminano la sera prima dello spettacolo: Nina, resa folle dall’ennesima visione in cui crede di trasformarsi nel “Cigno Nero”, aggredisce violentemente la madre, per poi perdere i sensi.

Nina si riprende appena in tempo e, nonostante la madre cerchi in tutti i modi di fermarla, arriva al teatro un attimo prima che Leroy annunci Lily al suo posto. La ragazza appare decisa e profondamente cambiata e Leroy, compiaciuto, accetta di farla andare in scena. Durante il primo atto, però, le stravaganti visioni di Nina riprendono e la ragazza commette un grave errore sulla scena che rischia di rovinare lo spettacolo e manda Leroy su tutte le furie. Durante l’intervallo, Nina, in lacrime, si rifugia in camerino e qui trova Lily, già con il costume del “Cigno Nero”, pronta a sostituirla, che la deride. Scoppia una lite e Nina finisce con l’uccidere Lily con un frammento dello specchio del camerino, andato in frantumi durante la colluttazione. La morte della rivale dà a Nina una sicurezza tutta nuova: la ragazza nasconde il cadavere, torna in scena nei panni del “Cigno Nero” e balla con una sensualità che conquista tutti.

Terminato l’atto, Nina torna in camerino per prepararsi all’ultima parte, nuovamente nei panni del “Cigno Bianco”. Mentre indossa il costume, qualcuno bussa alla porta: è Lily, viva e vegeta, che fa i complimenti a Nina per l’interpretazione e si scusa per i problemi che hanno avuto in passato. Il loro ultimo e tragico litigio si è rivelato perciò essere l’ennesima allucinazione di Nina. Lo specchio del camerino, tuttavia, è davvero in frantumi e Nina estrae dal proprio corpo il frammento con cui aveva creduto di colpire Lily. Nina, sconvolta e in lacrime, capisce che il suo avversario non è mai stato Lily e che la rivale non ha mai cercato di soffiarle il posto; il vero nemico è sempre stato lei stessa. Nina, a questo punto, si rende conto che non le rimane altro da fare che tornare in scena e interpretare il proprio ruolo fino alla fine.

L’ultimo atto dello spettacolo si conclude con Nina che interpreta la morte del “Cigno Bianco” gettandosi da una rupe, dietro cui è nascosto un materasso. La conclusione è accolta da tutto il pubblico con un’ovazione; Leroy, Lily e gli altri ballerini corrono dietro le scene per congratularsi con Nina, scoprendola ferita e insanguinata, affrettandosi a chiamare un’ambulanza. Nina, però, è soddisfatta perché è riuscita ad essere perfetta, da sempre il suo più grande obiettivo, e perde conoscenza.

Regia di Darren Aronofsky

Con: Natalie Portman, Mila Kunis, Vincent Cassel e Barbara Hershey

Fonte: WIKIPEDIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: