martedì, Ottobre 27, 2020
Home > Abruzzo > Teramo, all’ipogeo incontro-confronto con il consiglio comunale dei ragazzi

Teramo, all’ipogeo incontro-confronto con il consiglio comunale dei ragazzi

teramo

TERAMO – Incontro ieri mattina all’ipogeo, tra il consiglio comunale baby dell’istituto comprensivo Savini-San Giuseppe-San Giorgio, e l’amministrazione comunale di Teramo. Il confronto è stato guidato dai due sindaci: Francesco Martella per i ragazzi e Gianguido D’Alberto, accompagnati dalle rispettive squadre amministrative, e nel caso del consiglio baby anche da un rappresentante dell’opposizione.

Così, gli amministratori veri e quelli giovani si sono confrontati sulle tematiche all’ordine del giorno ma anche sulle prospettive e sull’idea di città che i ragazzi hanno brillantemente rappresentato, sintetizzando le principali nella richiesta dell’organizzazione di un campionato interscolastico sulle diverse discipline sportive, nell’allestimento di giornate al Parco fluviale anche per la raccolta dei rifiuti e nella creazione di spazi nelle scuole per la conservazione e l’utilizzo di libri.

Il Sindaco D’Alberto ha quindi salutato i suoi “colleghi” rimarcando di trovarsi, in tale situazione “Di fronte a uno specchio. Un amministratore – ha proseguito – deve guardare nello specchio il futuro della comunità che rappresenta, e deve farlo quotidianamente”. Quindi ha invitato il Sindaco baby a ricordare di essere rappresentante della comunità, sebbene temporaneo. “Questo vuol dire – ha aggiunto – lavorare quotidianamente e assumere l’impegno con responsabilità”. Dalle dichiarazioni degli assessori/ragazzi il Sindaco ha tratto gli impegni e gli obiettivi da raggiungere sottolineando che essi “guardano in alto; noi seguiremo le vostre proposte con grande attenzione e saremo sensibili anche alle vostre critiche, perché da esse potremo solo trarre vantaggio, nell’interesse della comunità”. Quindi D’Alberto ha ricordato il valore della partecipazione e del senso di comunità “che voi esprimete con grande consapevolezza: vi avvicinate alla politica nel senso vero del termine, che non è conflitto o litigio ma lavorio quotidiano”. Il Sindaco ha poi aggiunto una citazione da Don Milani che invitava i giovani a preoccuparsi ad occuparsi della realtà, per risolvere i problemi prima che diventino irrisolvibili: “Interessatevi di tutto ciò che vi circonda, rifuggite l’indifferenza, che è il grande male dei nostri tempi e oggi noi – ha proseguito – tutti insieme stiamo lanciando questo segnale”. Quindi ha chiuso sottolineando che l’amministrazione comunale lascerà sempre la porta aperta al dialogo con i ragazzi, ed ha rimarcato l’importanza da porre all’integrazione, all’inclusione, per fare in modo che nessuno resti mai solo o indietro: “Guardate sempre chi è più debole. Il Sindaco non è il primo cittadino ma è l’ultimo perché deve seguire gli altri e garantire loro che siano protetti e sicuri”.

Hanno poi preso la parola gli assessori municipali, che hanno tra l’altro sottolineato l’importanza dell’iniziativa per instaurare nei giovani l’educazione civica.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *