martedì, Marzo 2, 2021
Home > Abruzzo > L’Università di Teramo con l’Italia a Expo 2020 di Dubai

L’Università di Teramo con l’Italia a Expo 2020 di Dubai

università

Teramo ‒ Nel Padiglione Italia dell’Expo 2020 di Dubai ampio spazio sarà dedicato alla Ricerca e alla Formazione avanzata sui temi della Sostenibilità, Innovazione tecnologica e Biodiversità animale.

Per questo il Commissariato Generale dell’Italia a Expo 2020 Dubai e l’Università di Teramo hanno firmato un Protocollo d’intesa per promuovere i temi della ricerca e della formazione specializzata nell’ambito della Sostenibilità, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile e la Strategia Europa 2020. Un impegno comune nel progettare e promuovere opportunità di collaborazione scientifica, culturale e didattica, in occasione della partecipazione dell’Italia a Expo 2020 Dubai con particolare riguardo ai temi dell’innovazione tecnologica per la cura della biodiversità e dell’ambiente, le bioscienze e le tecnologie agroalimentari, la biodiversità animale, life science e salute, la tutela ambientale e i “nuovi diritti”, la diplomazia culturale e scientifica, il dialogo interculturale.

Un tema strategico oggetto dell’accordo, di interesse culturale, sociale ed economico per l’area dei Paesi della Penisola Arabica e per gli Emirati Arabi Uniti in particolare, è la valorizzazione del settore dell’innovazione tecnologica per la cura della biodiversità animale, in particolare del cavallo.

Il Commissariato Generale del Governo coordina e organizza la presenza italiana all’Esposizione Universale di Dubai 2020. Si occupa di gestire, in Italia e all’estero, le iniziative e le risorse legate alla partecipazione italiana, nonché tutte le iniziative a carattere scientifico, culturale e artistico a sostegno delle finalità dell’evento.

Delegata del rettore Dino Mastrocola alle iniziative per l’organizzazione e la partecipazione al Padiglione Italia dell’Expo 2020 di Dubai è Pia Acconci, docente della Facoltà di Scienze della Comunicazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *