mercoledì, Ottobre 20, 2021
Home > Lazio > Frosinone, crea il panico all’interno della cooperativa “Diaconia”: arrestato

Frosinone, crea il panico all’interno della cooperativa “Diaconia”: arrestato

roma

FROSINONE – Nella mattinata di ieri un nutrito gruppo di cittadini extraUE ha manifestato all’esterno della cooperativa per migranti denominata “Diaconia”; lamentano la mancanza di assistenza.

Il gruppo composto da circa 30/40 persone era alquanto esagitato. L’arrivo della Polizia è riuscito a calmare gli animi. Tuttavia nel primo pomeriggio uno degli autori della protesta è tornato nella sede della cooperativa mettendo a soqquadro tutto ciò che ha trovato, tenendo un comportamento violento e facinoroso.

Al tempestivo arrivo delle volanti l’uomo, un nigeriano di 23 anni, anziché desistere, si è scagliato contro gli agenti, alla presenza delle operatrici attonite e spaventate.

Ne è nata una cruenta colluttazione; due poliziotti sono rimasti feriti tanto che sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso.

Il nigeriano è stato arrestato e messo a disposizione dell’A.G.

Nel pomeriggio di ieri uno specifico servizio di controllo del territorio ha interessato anche alcuni punti sensibili del capoluogo, al fine di prevenire e reprimere il compimento di attività illecite, con particolare riguardo allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Personale delle Volanti, dell’Ufficio Immigrazione, del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica, della Polizia Stradale di Frosinone, coadiuvato da una squadra di cinofili di Nettuno, ha passato al setaccio piazzale Kambo, adiacente alla stazione ferroviaria, e piazzale S. Pertini, in cui insiste la stazione dei pullman.

Nel corso dell’attività di polizia sono stati sottoposti a controllo, teso anche a verificare la regolarità sul territorio nazionale,  43 cittadini extracomunitari; sono stati, altresì, rinvenuti e sequestrati circa 15 grammi di marijuana.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net