domenica, Novembre 29, 2020
Home > Lazio > Roma, canili e gattili. Rachele Mussolini (Lista civica con Giorgia): “Necessarie politiche per creazione ambienti idonei”

Roma, canili e gattili. Rachele Mussolini (Lista civica con Giorgia): “Necessarie politiche per creazione ambienti idonei”

< img src="https://www.la-notizia.net/canili" alt="canili"

Roma – «Recludere un animale all’interno di una gabbia o di un box di cemento è disumano. Per quanto mi riguarda sono convinta che i canili e i gattili comunali, così come sono tuttora concepiti e strutturati, rappresentano una organizzazione ormai vecchia, da superare nel minor tempo possibile. Dobbiamo trasformare i luoghi fatiscenti adibiti al recupero di cani e gatti randagi in ambienti che siano vivibili, confortevoli e accoglienti sia per gli animali-ospiti che per quanti, adottanti, dipendenti o volontari che siano, vi transitano.

Per fare tutto questo, però, è indispensabile mettere in campo un’attenta opera di programmazione che permetta di affrontare e gestire al meglio le infinite urgenze ed emergenze, che sono in corso già da tempo e si moltiplicheranno con l’arrivo dell’estate.

Le strutture municipali sono, infatti, piene di animali spesso malnutriti e in gravi condizioni di salute che non possono essere seguiti adeguatamente e che sono esposti al rischio di epidemie perché il numero delle strutture predisposte al loro ricovero è pesantemente deficitario. Per questo e molto altro ancora va trovato al più presto un rimedio, come è giusto che sia in un paese civile e umano. E l’unico modo per  farlo è prevedere il superamento di schemi obsoleti a vantaggio di approcci nuovi che siano funzionali al benessere dei nostri amici a quattro zampe».

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *