lunedì, Ottobre 25, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Il film consigliato stasera in TV: “LA FEBBRE DEL SABATO SERA” giovedì 19 settembre 2019

Il film consigliato stasera in TV: “LA FEBBRE DEL SABATO SERA” giovedì 19 settembre 2019

Il film consigliato stasera in TV: “LA FEBBRE DEL SABATO SERA” giovedì 19 settembre 2019 alle 21:20 su PARAMOUNT NETWORK (Canale 27)

Risultati immagini per la febbre del sabato sera

La febbre del sabato sera (Saturday Night Fever) è un film musicale del1977 diretto dal regista John Badham, che lanciò l’attore John Travolta.

Si tratta di uno dei film più celebri nella storia del cinema. La pellicola, grazie alla quale John Travolta ottenne la sua definitiva consacrazione, viene concepita come un vero e proprio omaggio alla disco music e al glam dominante negli anni settanta. Le musiche vengono arricchite dai successi musicali in voga all’epoca, tra cui spiccano le canzoni originali dei Bee Gees(soprattutto il brano Stayin’ Alive), che con la pellicola ritrovano una nuova stagione di gloria.

La trama tratta comunque tematiche serie ed affronta problemi giovanili tuttora attuali, come l’emigrazione, l’uso di sostanze stupefacenti nelle discoteche, il razzismo, la violenza sessuale e la violenza tra bande.

Il film ebbe un successo straordinario. La colonna sonora della pellicola,Saturday Night Fever, composta per lo più dai celebri brani dei Bee Gees,[2]vendette oltre 40 milioni di copie in tutto il mondo, diventando una delle colonne sonore più vendute di tutti i tempi (a quel tempo, prima della pubblicazione di Thriller di Michael Jackson, era anche l’album discografico più venduto di sempre in assoluto)[3]. Il film fu il primo a dare vita ad un vero e proprio cross-media marketing, grazie anche a diversi Tie-in che lo promossero per lungo tempo.

Nel 2010, Saturday Night Fever è entrato a far parte della National Film Registry, che lo definì “storicamente e culturalmente significativo.

New York, Anni Settanta. Tony Manero è un giovanotto diciannovenne di origini italiane che vive a Brooklyn, dal carattere estroverso ma impulsivo e superficiale. Egli lavora in un negozio di vernici e frequenta un gruppo di connazionali, con i quali non perde l’occasione di compiere bravate, approfittare della loro ingenua amica Annette e scatenare risse con bande rivali, tra cui i Barracudas, un gruppo di portoricani.

Tony ha un solo notevole talento, il ballo, e ogni sabato sera frequenta con i suoi amici Joey, Gus, Double J. e il giovanissimo Bobby C. la discoteca 2001 Odissey, dove si è guadagnato il rispetto dei coetanei e l’ammirazione delle donne, delle quali però non ha affatto interesse ad approfittare sessualmente, a differenza dei suoi amici. Una sera Annette propone a Tony di far coppia con lei per partecipare ad una gara di ballo che si terrà nelle settimane successive nel locale, ma Tony rifiuta, in quanto ha capito che la ragazza proverà ad approfittare della situazione per instaurare una relazione affettiva.

Nei giorni successivi Gus viene aggredito e picchiato in strada da una banda di ispanici, finendo in ospedale. Supponendo che siano stati i Barracudas, Tony e i suoi amici organizzano una spedizione punitiva, dalla quale escono vittoriosi, per poi scoprire di aver pestato brutalmente la banda sbagliata.

A questo punto, nella scuola di ballo che frequenta, Tony conosce Stephanie Mangano, anch’essa italo-americana ma dal carattere più maturo e volitivo. Stephanie, desiderosa di emanciparsi, ha lasciato Brooklyn per trasferirsi a Manhattan, si barcamena come giornalista ed è infatuata del mondo delle celebrità, con cui è continuamente a contatto e di cui passa molto tempo a parlare, spesso finendo anche per annoiare Tony e la sua compagnia. Nonostante gli iniziali freddi rifiuti della ragazza e le differenze di età e di carattere, i due si avvicinano ed iniziano una frequentazione più o meno regolare per partecipare ballando insieme alla gara. Il giorno della gara, i due ne escono vittoriosi con una singolare esibizione sulle note di More Than a Woman dei Bee Gees, motivo guida del film. Grazie alle simpatie del pubblico, i due strappano la vittoria ad un’assai più meritevole coppia portoricana.

Tony, disgustato e non abituato a vincere competizioni di ballo senza merito, rifiuta il disonesto premio e lo consegna alla coppia portoricana, poi, rendendosi conto che il suo fine è Stephanie, glielo dimostra brutalmente in auto, provando a violentarla, ma lei, più sobria ed avveduta, riesce a difendersi e fuggire via. Tony e gli amici, ormai ebbri, dopo aver stuprato la povera Annette in auto, mettono in atto la loro ennesima bravata sul Ponte di Verrazzano, facendo acrobazie tra cavi e piloni, ma qualcosa va storto e a farne le spese è Bobby, apparentemente il più equilibrato, ma emarginato per le sue origini portoricane, per il suo benessere economico e perché, nell’indifferenza generale, a breve avrebbe dovuto sposare la sua ragazza, che ha messo incinta e non è riuscito a far abortire (era rimasto inascoltato un suo tentativo di farsi aiutare da Frank, il fratello sacerdote di Tony, che a un certo punto aveva deciso di abbandonare la vita ecclesiastica). Tony assiste impotente alla morte del ragazzo, che precipita suicida nel fiume.

La tragedia porta il protagonista a rivedere il suo atteggiamento superficiale verso la vita, e così, abbandonata la combriccola e dopo una notte passata in metropolitana, raggiunge Stephanie a casa sua per scusarsi e per dirle di aver iniziato a cercare un nuovo impiego, e ottenendo da lei il perdono, a patto che si consolidi una sincera amicizia.

 

Regia di John Badham

Con: John Travolta

Fonte: WIKIPEDIA