domenica, Marzo 7, 2021
Home > Marche > Ascoli Piceno, premiati i nuovi maestri del lavoro in Provincia

Ascoli Piceno, premiati i nuovi maestri del lavoro in Provincia

< img src="https://www.la-notizia.net/maestri-del" alt="maestri del"

ASCOLI PICENO – Come apprezzata e consolidata tradizione si è svolta stamane, nell’aula consiliare di palazzo San Filippo, la 42°esima edizione della cerimonia di consegna degli attestati di riconoscimento da parte dell’Amministrazione Provinciale ai neo maestri del Lavoro del Piceno insigniti quest’anno della prestigiosa onorificenza. L’iniziativa ha visto la partecipazione del prefetto di Ascoli Piceno dott.ssa Rita Stentella, del presidente della Provincia Sergio Fabiani, che indossava la fascia azzurra, del vice sindaco di San Benedetto del Tronto Andrea Assenti, del Presidente del Consiglio Comunale Alessandro Bono, del Sindaco di Acquasanta Sante Stangoni e Folignano Matteo Terrani tutti con la fascia tricolore a conferire ulteriore solennità istituzionale ad una cerimonia di grande valenza civica e morale.

A coordinare i momenti semplici ma intensi della manifestazione sono stati il Console interprovinciale Ascoli Piceno – Fermo Amilcare Brugni e il dott. Giorgio Fiori, componente del direttivo e responsabile per i rapporti istituzionali. Erano anche presenti rappresentanti delle aziende e realtà professionali dei premiati assieme ai loro familiari.  

Il dott. Fiori ha introdotto gli interventi delle autorità segnalando come “la Provincia di Ascoli Piceno è un’antesignana di questa cerimonia che è stata mutuata anche in altre province come  omaggio particolare del territorio ai suoi protagonisti nel mondo del lavoro”.  

Il prefetto Stentella ha evidenziato “come i maestri del lavoro costituiscano una testimonianza importante per le qualità e il valore aggiunto che hanno saputo esprimere nella loro vita lavorativa e professionale, incentrata sulla laboriosità, l’abnegazione e la competenza”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il Presidente della Provincia Fabiani che ha affermato “con grande onore e piacere rappresento l’Amministrazione Provinciale a questa manifestazione che dà lustro al territorio e a quanti costituiscono un esempio importante per le giovani generazioni sul lavoro, valore fondante della nostra Costituzione e democrazia. E’ mia intenzione – ha aggiunto il Presidente – di concerto con la Federazione Maestri del Lavoro stabilire modalità per rafforzare ulteriormente il programma di questa cerimonia così sentita e prestigiosa”.   

Il vice sindaco Assenti e i sindaci Stangoni e Terrani hanno sottolineato all’unisono “l’importanza di questo momento di incontro istituzionale soprattutto in una società che ha bisogno di punti di riferimento saldi e di riaffermare quei principi di solidarietà, impegno sociale e creatività economica e professionale, indispensabili per lo sviluppo della comunità locale e del paese”.

Infine ha preso la parola il console interprovinciale Ascoli Piceno – Fermo Brugni che ha posto l’accento “sull’impegno concreto della Federazione Maestri del Lavoro che nelle scuole porta consigli, testimonianze, suggerimenti per facilitare l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro anche con l’organizzazione di visite in aziende e realtà produttive”.

I maestri del lavoro premiati con l’attestato di riconoscimento dalla Provincia sono: Carlo Amici di Folignano impiegato con 36 anni di servizio nell’Unione Provinciale Agricoltori di Ascoli Piceno; Claudio Brugnoni di Acquasanta Terme dipendente da 38 anni nella Duemme Sncl; Giulio Cannellini di Folignano operaio con 40 anni di servizio presso l’impresa Giancarlo Mariani Srl; Luigi D’Alessandro di San Benedetto del Tronto quadro di Trenitalia S.p.A.con 38 anni di carriera; Luigi Mannocchi di Folignano dirigente Cassa Edile delle Province di Ascoli Piceno e Fermo con 37 anni di servizio; Mauro Quartaroli di Ascoli Piceno quadro direttivo da 39 anni nell’azienda Adim Scandolara Spe e, infine, Massimo Toccaceli operaio con 39 anni di servizio nella Duemme Sncl.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *