martedì, Settembre 22, 2020
Home > Marche > Livello di assistenza sanitaria (LEA): le Marche perdono posizioni

Livello di assistenza sanitaria (LEA): le Marche perdono posizioni

nursing up

Ancona – Secondo quanto anticipato dal quotidiano la Repubblica le Marche sarebbero nel 2018 ulteriormente scese di un posto (dal nono all’ottavo) e avrebbero perso 9 punti rispetto al 2017 nella classifica provvisoria della Griglia Lea 2018. Con un possibile punteggio massimo di 225 la Regione Marche sarebbe scesa da 202 a 191. Il condizionale è d’obbligo in quanto sempre secondo la Repubblica almeno una Regione ha chiesto il ricalcolo del punteggio

I LEA ovvero i Livelli essenziali di assistenza sono le prestazioni e i servizi che il Servizio sanitario nazionale (SSN) è tenuto a fornire a tutti i cittadini, gratuitamente o dietro pagamento di una quota di partecipazione (ticket), con le risorse pubbliche raccolte attraverso la fiscalità generale (tasse).

Le Regioni, per poter accedere al maggior finanziamento del SSN – quota premiale del 3% delle somme dovute a titolo di finanziamento della quota indistinta del fabbisogno sanitario al netto delle entrate proprie – sono tenute a una serie di adempimenti, in base all’Intesa Stato-Regioni del 23 marzo 2005.

Il Veneto guida la classifica provvisoria della Griglia Lea 2018. Ricordiamo che la Griglia Lea è composta da vari indicatori e ad ognuno, a seconda dei risultati, viene assegnato un punteggio. La sommatoria è il punteggio finale.
Il punteggio massimo che si può raggiungere è 225 e nel 2018 il Veneto ha raggiunto 222 punti (erano 218 l’anno prima). Seguono Toscana ed Emilia-Romagna con 220 (erano a 216 e 218), Piemonte a 218 (era in testa con 221), Lombardia con 215 (212), Liguria con 211 (195), Umbria con 210 (208), Abruzzo con 209 (202), Marche con 192 (201) Basilicata con 191 (189), Puglia con 186 (179), Molise con 180 (167), Lazio con 179 (180), Campania con 170 (153, il suo è il più grosso balzo in avanti), Sicilia con 165 (160) e infine Calabria con 146 (136) che resta l’unica sotto la soglia di livello di sufficienza di 160.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Roberto Guidotti
Giornalista pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti delle Marche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *