martedì, Novembre 24, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Anticipazioni per “FUORI DAL CORO” di Mario Giordano del 6 novembre alle 21:25 su RETE 4: faccia a faccia con Matteo Salvini

Anticipazioni per “FUORI DAL CORO” di Mario Giordano del 6 novembre alle 21:25 su RETE 4: faccia a faccia con Matteo Salvini

fuori dal coro
Anticipazioni per “FUORI DAL CORO” di Mario Giordano del 6 novembre alle 21:25 su RETE 4: faccia a faccia con Matteo Salvini
Tra i temi della serata: le nuove tasse, le assurdità della burocrazia italiana e il business dei no-profit Mercoledì 6 novembre, in prima serata su Retequattro, nuovo appuntamento con “Fuori dal Coro”, il programma di approfondimento e inchiesta condotto da Mario Giordano. Al centro della puntata, con il leader della Lega Matteo Salvini (in diretta alle ore 21.40 circa), si commenteranno i temi di stretta attualità: il caso Ilva, gli assetti del Centrodestra, e l’introduzione delle nuove tasse. Partendo dalla denuncia fatta dall’ ex presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione Raffaele Cantone, si parlerà dell’assurdità che si nasconde dietro la burocrazia, ripercorrendo la storia di Albertina, novantenne umbra, che, dopo il terremoto del ‘97, ora è indagata dalla procura di Spoleto per non aver ottemperato allʼordinanza di sgombero del container nel quale abita ormai da 22 anni, nonostante la sua abitazione non sia ancora pronta ad accoglierla. E sempre in merito alle ricostruzioni post sisma, la trasmissione farà luce, attraverso un’inchiesta, sugli episodi di abusi edilizi avvenuti in Emilia-Romagna dopo il terremoto del 2012: pare che molti cittadini abbiano utilizzato in maniera illecita i soldi dei risarcimenti. Al centro del dibattito anche il blitz antimafia della procura di Palermo con l’arresto di Antonello Nicosia, definito dalle cronache “il paladino dei detenuti” perché per anni è stato impegnato sul fronte della difesa dei carcerati. Secondo le indagini, Nicosia avrebbe fatto da tramite tra i boss in carcere e i mafiosi delle famiglie siciliane. Sempre sul filone dell’inchiesta legata al “business dei buonisti”, nel mirino anche il finto no-profit, con Club a luci rosse e Resort che godono delle stesse agevolazioni fiscali di Associazioni di volontariato. Infine, con Paolo Del Debbio, ci si confronterà con il mondo dei giovani, il loro linguaggio spesso violento e i pericoli che si celano dietro il web.
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *