mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home > Lazio > Rapina a Roma, Davide Bordoni (Forza Italia): “Questione Sicurezza preoccupa sempre di più”

Rapina a Roma, Davide Bordoni (Forza Italia): “Questione Sicurezza preoccupa sempre di più”

ztl

Di seguito la dichiarazione congiunta di Davide Bordoni (capogruppo di Forza Italia in Campidoglio) e Sandro Toti (coordinatore e capogruppo di Forza Italia del VII Municipio): 
“Rapina con spari nei pressi di Cinecittà, in via Ciamarra, nella zona est della città. Un rapinatore è morto e anche il titolare del bar è rimasto ferito, ma guai a chiamarla Gotham City. A tentare il colpo erano in due ma nella colluttazione tra tabaccaio e rapinatori sono partiti due colpi di pistola con le inevitabili conseguenze. È ormai evidente come nella Capitale, che sia per regolamento di conti o per atti di delinquenza abituale, ricorri un uso preoccupante delle armi da fuoco e si perda la vita per niente.

A cosa sarebbero dovuti i servire i soldi di questa rapina? Armi e droga sono il binomio preoccupante dove si sta incartando questa Città. Urge il potenziamento degli uomini, almeno 200 agenti in più, e il piano dei commissariati sul territorio deve tornare ad avere una priorità assoluta. Così Davide Bordoni coordinatore romano di Forza Italia in Campidoglio e capogruppo in Assemblea Capitolina. Torna a chiedere più sicurezza anche Sandro Toti, coordinatore e capogruppo di Forza Italia del VII Municipio, che si fa portavoce della preoccupazione dei commercianti.

“Non si può avere paura di chiudere le serrande la sera e vivere con costante preoccupazione per colleghi e familiari. Ieri il tabaccaio ha reagito, mettendo a rischio la sua vita. Siamo alla giustizia fai da te che rappresenta sempre il fallimento delle Istituzioni. Chiediamo più Sicurezza perché il clima di impunità che porta i delinquenti ad agire in questo modo non è più accettabile

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *