sabato, Ottobre 24, 2020
Home > Abruzzo > Università di Teramo e Contamination Lab Abruzzesi per innovazione e imprenditorialità

Università di Teramo e Contamination Lab Abruzzesi per innovazione e imprenditorialità

teramo

Teramo ‒ La startup Regrowthideata da un dottorando dell’Università di Teramo ‒ ha vinto la Finale della competizione regionale StartCup Abruzzo 2019, che si è tenuta a Chieti lo scorso venerdì, organizzata da PNICube, Premio nazionale innovazione promosso dall’omonima associazione che riunisce Università e incubatori universitari italiani.

La startup Regrowth è un progetto innovativo nato all’interno di Contamination Lab, programma di formazione imprenditoriale e incubazione di spin-off e startup dell’Università degli Studi di Teramo.

L’idea vincitrice, proposta dall’israeliano Michael Odintsov-Vaintrub, medico veterinario e dottorando di ricerca in Zootecnia e benessere animale dell’Università di Teramo, mira alla creazione di un modello eco-sostenibile per la decentralizzazione della produzione e dei servizi in agricoltura, allo scopo di promuovere una intensificazione a basso impatto ambientale della produzione delle aree interne e delle zone marginali, a beneficio dell’imprenditore, dell’ambiente e del tessuto sociale.

«L’esito della Finale della StartCup 2019 – ha spiegato Christian Corsi, coordinatore scientifico del progetto – è segno di un eccellente lavoro svolto nella formazione imprenditoriale e nel supporto allo sviluppo di startup che negli ultimi mesi abbiamo fortemente implementato nel nostro Ateneo attraverso il programma C-LAB».

Oltre al progetto vincitore, infatti, 4 dei 10 finalisti sono il risultato tangibile dei quattro mesi di intenso lavoro in Contamination Lab, dove i progetti di impresa sono stati seguiti costantemente dal Project Manager Athos Capriotti, attraverso modelli consolidati di trasferimento tecnologico.

«La competizione, promossa dalla Regione in collaborazione con PoliHub – Innovation District & Startup Accelerator del Politecnico di Milano, Innovalley, Università degli Studi di Teramo, Università degli Studi “G. d’Annunzio”, Università degli Studi dell’Aquila, Gran Sasso Science Institute e Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale” ‒ ha concluso Corsi ‒ rappresenta l’esempio concreto di una solida base per la creazione dell’ecosistema d’innovazione e startup dell’Abruzzo, che solamente nella sinergia tra i vari attori del territorio può trovare la migliore via di sviluppo per emergere ed essere competitivo sul panorama nazionale e internazionale».

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *